logo1

Le pagelle di Vinavil Cipir-Piombino

falconi

Le pagelle del ko della Vinavil Cipir contro Piombino: nessuna prestazione particolarmente brillante, qualche insufficienza

Tuci 6: nel primo quarto è lui a tenere il passo di Piombino con otto punti. Gioca un match da riferimento offensivo, unica doppia cifra con Bianconi.

Foti 6: quando c'è lui in campo, la manovra offensiva prende fluidità. Cerca di incidere anche in termini di punti, ma i quattro tentativi di tripla vanno a vuoto. Si consola con cinque importantissimi assist

Realini 5: una serata no. Scende in campo con la mano gelida e l'impietoso 0/8 da tre non rende onore a un giocatore che ha abituato a ben altre prestazioni. Per nulla incisivo.

Petricca 6: quando Peja entra in campo, ogni possesso avversario viene contrastato con un'altra grinta. Si fa sentire sul piano fisico-caratteriale, per lui anche due bombe in serata.

Orsini 6: il suo ritorno, acclamato dal pubblico con uno striscione, è una delle note liete della serata. Non certo senza sbavature, ma la sua partita è un mix di personalità e qualità. Spreca il possesso finale, ma sono suoi ben quattro rimbalzi difensivi.

D'Andrea 5.5: per vedere la sua versione migliore bisognerà aspettare ancora un po', ma nel frattempo fa 3/4 dal campo e chiude con sei rimbalzi totali. Non male per essere appena alla prima dopo il rientro.

Bianconi 6.5: difensivamente non si risparmia e il quinto fallo nel finale, che lo costringe ad abbandonare il match, ne è la prova. Sotto canestro si conferma determinante, con otto rimbalzi totali di cui sei difensivi. Dal campo fa 5/15 di cui due triple su sette tentate, ma chiude nuovamente da top scorer dei suoi.

Avanzini 5: gioca meno di dieci minuti, complice anche l'acciacco alla caviglia, ma non brilla nelle scelte. Per lui tre falli dopo poco più di un minuto, si fa perdonare con una tripla ma non basta

Hidalgo 5.5: fa il comprimario a Foti, ma non incide particolarmente. Per lui qualche imprecisione e pochi lampi. Un po' sotto il proprio standard.

Fioravanti 6: dietro la grande reazione della Vinavil-Cipir al rientro dagli spogliatoi, c'è tanto della gestione emotiva del coach, che sa quando dare la scossa ai suoi ragazzi. Seppur privo di Falconi e Cerutti, ritrova una panchina quasi completa.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa