logo1

La Paffoni vince a Piombino. Grande extraterrestre

La Paffoni vince una partita memorabile in casa della capolista : dopo tredici vittorie consecutive Piombino si deve arrendere all'americano di origine romane Alessandro Grande autore di una partita da incorniciare. Bel clima al PalaTenda nel big match di giornata con circa 600 spettatori sulle tribune.

 

alessandro grande

 

L'avvio di partita è tutto di marca rosso-verde : Grande è ispiratissimo, mentre i ragazzi di Andreazza pagano un po' di tensione. Dopo tre minuti guida Omegna per 9 a 2 : a suonare la carica per i livornesi è l'ex Francesco Fratto, che diventa un assoluto fattore su ambo i lati del campo. Due suoi canestri, uniti ad una penetrazione di Pedroni e ad un piazzato di Persico producono un 10-2 di parziale che vale l'aggancio a quota quindici. In attacco la Paffoni perde la trebisonda anche se una tripla di Cantone le consente di andare al primo riposo avanti di una lunghezza ( 15-16 ). Nel secondo quarto l'energia di Piombino prende il sopravvento e i ragazzi di Andreazza trascinati da un'immarcabile Fratto e da un Iardella in grande spolvero scappa sul 31-23. Se nel primo quarto l'attacco della Paffoni era stato tutto sulle spalle di Grande, nel secondo è Cantone con sei punti consecutivi a tenere a galla i suoi. All'intervallo lungo Piombino conduce meritatamente con dieci lunghezze di vantaggio : infatti al riposo lungo si va sul 39-29 in favore della capolista. Nel terzo quarto ritorna in partita Omegna presa per mano da Carlo Cantone che segna da ogni posizione. Anche Bruno si iscrive al match offensivamente e la Paffoni mette il naso avanti con una prodezza dello scatenato play campano. Piombino però non molla di un centimetro e da qui in avanti comincia una partita meravigliosa con continui capovolgimenti di punteggio e d'inerzia.  Al trentesimo i giallo-blu sono avanti 54-53. Nell'ultimo quarto partenza sprint dei ragazzi di Ghizzinardi che producono un 6 a 0 di parziale per il 54-59. Nel miglior momento ospite la capolista tira fuori le unghie piazza un break di 14-0 che significa 70-60.  Omegna sembra in ginocchio ma le triple di Balanzoni, Grande e Bruno cambiano per l'ennesima volta le carte in tavola.La Fulgor va sul più 1 ma Fratto dalla lunetta pareggia i conti : è supplementare al PalaTenda.  Nell'extra time si palesa un extraterrestre che ha le sembianze di Alessandro Grande : il numero 5 è semplicemente irreale e con una serie infinite di prodezze regala la vittoria ai suoi con la tripla decisiva a tre secondi dalla fine.

Daniele Piovera - Daniele Bagnati

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Sport

Lunedì, 27 Gennaio 2020
Le pagelle della Paffoni a Palermo
Lunedì, 27 Gennaio 2020
Anche Palzola alla Cinque Mulini
Lunedì, 27 Gennaio 2020
Cinque medaglie per Ritmica Vco
Lunedì, 27 Gennaio 2020
Gozzano, cosi' non va

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa