logo1

Gsh campione d'Italia

Si è svolta presso il Centro di Preparazione Paralimpica del Tre Fontane a Roma la finale dei Campionati Italiani Paralimpici di Società di Atletica Leggera che ha visto il GSH Sempione 82 salire sul gradino più alto del podio.

Sono due i trofei vinti in questo weekend di gare: quello per il secondo posto della Classifica Promozionale Maschile (tiene conto di tutti i risultati di tutte le gare disputate dagli atleti) dove sono stati totalizzati 45160 punti, e quello per il primo posto della Classifica Assoluta Maschile che consacra quindi il Sempione 82 Campione d’Italia con 25204, seguita da Omero Bergamo e da Anthropos Civitanova Marche.

Gli atleti della squadra ossolana hanno gareggiato in maniera praticamente perfetta portando a casa ottimi risultati conditi da due nuovi primati nella distanza dei 400m. A soli 20 giorni da quelli stabiliti agli Assoluti di Jesolo, Lorenzo Marcantognini (T63) porta il nuovo record mondiale a 1’08”55, abbassandolo di poco più di 2 secondi, mentre Riccardo Bagaini (T47) abbassa il record italiano fermando il cronometro a 51”07 (per Bagaini beffa sui 100m con quello che sarebbe potuto diventare il nuovo primato italiano con 11”45 non omologabile per il troppo vento).

A scendere in campo sono stati Nicholas Zani, il veterano Nicola Tortora, Stefano Bertola, Riccardo Bagaini, Riccardo Cotilli, Alessandro Ossola, Andrea Terraneo, Stefano Gori, Lorenzo Marcantognini, Diego Gastaldi, Alessandro Fornara e per il settore femminile Alessia Refolo, chiude al sesto posto sia nella classifica assoluta sia nella promozionale.

Quest’anno inoltre la Federazione ha istituito anche il campionato giovanile di società che assegnerà sia il titolo per la compagine maschile giovanile di società, sia per quella femminile. Nelle file del Gsh Sempione a gareggiare per questo campionato sono stati: Riccardo Bagaini, Lorenzo Marcantognini, Nicholas Zani e Stefano Bertola. I risultati di questo campionato non sono stati ancora ufficializzati, ma il Sempione 82 potrebbe portarsi a casa anche questo titolo.

Ad accompagnare gli atleti la presidente Elisabetta Saccà, i dirigenti Lorenzo Saccà, Silvano Bagaini e Giuseppe Bottani al quale è spettato l’onore di alzare la coppa di Campioni d’Italia, i tecnici Andreoli Patrizio, Flavio Ranghino e Barbara Saccà e gli accompagnatori Rosario Petrulli e Massimiliano Diabotti, a cui vanno infiniti ringraziamenti per il lavoro svolto.

Quello vinto a Roma è l’undicesimo scudetto per la compagine ossolana, che dedica questa vittoria ad Angelo Petrulli e anche a tutti gli abitanti del VCO che hanno subito danni a causa del maltempo.

Ultimo appuntamento di stagione con l’atletica paralimpica Fispes, la finale di Coppa Italia Lanci che si terrà a Narni il 24 e 25 ottobre 2020.

(Sostenuto da Fondazione Luigi Orrigoni, Vinavil, Samloor Engineering)

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Sport

Martedì, 20 Ottobre 2020
Fanelli-Piedimulera, addio
Martedì, 20 Ottobre 2020
Utlo, il bilancio di Bertina
Martedì, 20 Ottobre 2020
Baskettando con Allotta e Fanchini

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa