logo1

Dalla pedalata Orta-Mottarone intitolata ad Adorni 7500 euro in beneficenza

pedalata

Grande successo per la pedalata benefica Orta-Mottarone intitolata ad Adorni, con 7500 euro che saranno devoluti in beneficenza

Due ore di accoglienza sotto al palazzotto di piazza Motta, dove si sono susseguiti senza sosta ciclisti e simpatizzanti; 120 i pre-iscritti e circa 80 gli iscritti in loco, 50 società sportive rappresentate e tanti semplici appassionati di ciclismo. La pedalata era aperta a biciclette tradizionali ed elettriche, così da permettere a più persone di unirsi nella salita. Presenti anche atleti di fama internazionale, come gli ex professionisti italiani Giuseppe Tartaggia e Monica Brunati, oltre al pluripremiato triatleta del territorio Stefano Luciani. Lo start è stato proprio in piazza Motta, davanti allo striscione “Gianni c’è”, in memoria di Gianni Piola, alle ore 21:00 in punto. I 200 i ciclisti sono stati preceduti dalla jeep apri-pista con la speaker d’eccezione Loredana, di Radio Spazio 3, che si è occupato dell’intrattenimento, e scortati da addetti ai lavori in auto ed in moto e da un’autoambulanza di sicurezza. Tante piccole luci nella notte che hanno reso il tracciato ed il paesaggio ancora più suggestivi di quello che la generosa natura offre, percorrendo la strada che da Orta porta al Mottarone. Tante le persone a bordo strada pronte ad incitare i ciclisti, e folle di amici e sostenitori sia alla partenza in piazza Motta, dove molte persone hanno deciso di iscriversi alla manifestazione per dare il loro contributo alla causa pur non pedalando, ed anche tantissimi i simpatizzanti giunti in vetta, pronti a spronare e festeggiare i ciclisti che si susseguivano al traguardo. L’arrivo in vetta è stato suggestivo sotto l’arco gonfiabile montato per l’occasione e… con sorpresa: ad aggiungersi al ricco pacco gara ritirato ad Orta (completo di t-shirt, integratori, borraccia, aceto ed altri gadget, per cui ringraziamo la ditta Ponti Spa di Ghemme e la farmacia Piatto Emidio di Armeno), anche gorgonzola offerto da Igor Srl di Cameri. Il Gruppo Alpini di Armeno si è occupato del ristoro: polenta, spezzatino e formaggio sono stati graditi, e le porzioni servite sono state oltre 300. Franco Piola ha consegnato al Sig. Sappa, presidente del gruppo, una targa di riconoscimento per il prezioso lavoro svolto. Nessuna competizione, ma 4 riconoscimenti consegnati: al partecipante più giovane, Fabio Ramponi, 12 anni, di Armeno e tesserato MTB Omegna; al “veterano”, il sig. Andrea Zegna, classe 1948, giunto da Biella per la manifestazione. La targa per il partecipante più lontano è andata a Enrico Guida, rotariano e grande amico della Fellowship del Ciclismo, è arrivato per partecipare direttamente da Roma. Il grande trofeo, “1° memorial Gianni Piola alla Memoria” destinato alla società sportiva iscritta con il maggior numero di atleti è stato vinto dai 22 partecipanti della società Cusio Cup. Per dovere di cronaca, livello estremamente alto dei partecipanti in gara, il più veloce nel tagliare il traguardo è stato Stefano Luciani, il triatleta di Borgomanero, che ha concluso i 18km di distanza e 1145mt di dislivello, sotto l’ora, 1° “Pedalata tra le Stelle”, la "Vittorio Adorni" Orta – Mottarone venerdì 23 giugno ore 21:00 con bicicletta tradizionale. La prima donna a tagliare il traguardo è stata invece Manuela Basalini di Armeno. 7.500€ è stata la cifra raccolta grazie all’evento. 3.000€ sono stati ricavati dalle iscrizioni della manifestazione, 3.000€ devoluti dal Rotary Club di Orta San Giulio grazie alla generosità dei soci, 1.000€ raccolti in occasione del 2° Campionato di Ciclismo Rotariano, svoltosi a Mondovì, organizzato da Franca e Gianna Ghiazza, del Rotary Club e dell’Inner Wheel di Mondovì, e 500€ donati dal Bici Sport Mottarone Armeno. L’intero importo è stato devoluto a CuoreAttivo, simbolicamente con un assegno consegnato nelle mani di Mara Lavarini, per contribuire all’acquisto di tre differenti macchinari indispensabili per la produzione del Pecorino, necessari per il Caseificio Pastorello di Cupi (MC) per poter riprendere la regolare attività. Franco Piola dichiara: “La bicicletta è una delle mie grandi passioni da molti anni, e il Mottarone è la mia casa. Ringrazio ACSI che ha creduto nella manifestazione e l’ha inserita nel calendario delle cicloturistiche, pensiamo alla seconda edizione per il prossimo anno!”. La 1° “Pedalata tra le Stelle”, la “Vittorio Adorni”, manifestazione cicloturistica non competitiva ad andatura libera, è stata promossa da Edilcusio, impresa edile con sede a Miasino che nel 2017 celebra 40 anni di storia, in collaborazione con Bici Sport Mottarone Armeno ed ACSI ciclismo Novara e VCO per l’aspetto tecnico, ed Engarda Giordani Comunicazione per l’organizzazione. Al loro fianco il Rotary Club di Orta San Giulio, il Rotaract Club di Orta San Giulio e la Fellowship Italiana di Ciclismo Rotariano. La manifestazione è nata da un’idea di Franco Piola, per ricordare il fratello Gianni, in occasione dei 40 anni dell’azienda Edilcusio. I fratelli Piola sono nati e cresciuti alle pendici del Mottarone, ecco perché per ricordare il fratello, nel secondo anniversario della scomparsa, Franco ha voluto unire la magia della notte e delle stelle, la passione per le due ruote, a questo importante scopo benefico

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa