logo1

E' Roberto Rigamonti il centauro svizzero vittima della frana di Cannobio

Abitava a Bellinzona e aveva 68 anni. Lievemente feriti i due ragazzi che viaggiavano sull'auto travolta dallo smottamento

carmine frana moto

Un masso enorme che si è staccato dalla montagna frantumandosi e finendo sulla Statale 34: in pochi istanti si è consumata la tragedia questa mattina lungo la strada di collegamento tra il Verbano e la Svizzera, tra Cannobio e Cannero Riviera in località Carmine. Purtroppo non ha avuto scampo un motociclista che stava viaggiando dalla Svizzera in direzione di Verbania, Roberto Rigamonti, 68 anni, di Bellinzona. Un masso lo ha colpito, uccidendolo sul colpo. Inutili i soccorsi del personale del 118 e dell’elisoccorso. Se la sono cavati invece con ferite fortunatamente non gravi i due giovani, un ragazzo e una ragazza, italiani, che viaggiavano a bordo di una Mito anch’essa diretta verso Verbania. Un masso ha sfondato il cofano della loro auto, ma i due occupanti del mezzo si sono salvati per miracolo. Sono stati comunque trasportati al Dea del Castelli per tutti i controlli necessari. Sul posto hanno lavorato i Vigili del fuoco del Comando provinciale, i Carabinieri, la polizia municipale e i tecnici Anas. La strada è stata chiusa. La salma dello sfortunato motociclista si trova all’obitorio dell’ospedale Castelli a disposizione dell’autorità giudiziaria e nel pomeriggio è arrivata la moglie per il triste rito del riconoscimento.

 

di Maria Elisa Gualandris

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa