logo1

A Domodossola "7 sfumature di Bettelmatt"

Degustazione alla cieca di 7 forme prodotte nei 7 alpeggi tra le valli Antigorio e Formazza. Serata condotta dal giornalista gastronomico Edoardo Raspelli e dalla Food&Wine writer Elena Maffioli

Identico disciplinare ma gusti, colori e consistenze differenti e sfumature tutte da assaporare. Perché se le zone di produzione sono vicine e omogenee, sono comunque differenti come diversi sono gli animali e la "mano" dell'allevatore-casaro. Il formaggio Bettelmatt protagonista di una partecipata serata al Ristorante Terminus di Domodossola: un goloso "orologio" per un assaggio alla cieca delle forme prodotte in 7 alpeggi tra le valli Antigorio e Formazza che danno vita a questo re dell'Ossola. La serata è stata condotta dal giornalista e critico gastronomico Edoardo Raspelli e dalla Food&Wine writer Elena Maffioli che l'ha anche organizzata.

Una scommessa quella del Bettelmatt iniziata nel 2001 quando l'allora comunità montana (oggi Unione Montana Alta Ossola) ne comprò il marchio per tutelarlo e valorizzarlo.

I formaggi sono stati accompagnati dai vini di Cantine Garrone poi risotto al Bettelmatt e gran finale con il gelato al Bettelmatt di SensoLato e Vermouth "Vandalo" di Glep.

 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa