logo1

Rinvenuta nuova droga nei boschi dell'alto novarese

La piazza di spaccio scoperta al lago delle Ninfee di Gozzano

Prosegue senza sosta l’impegno dei militari della Compagnia Carabinieri di Arona nell’attività di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti nelle aree boschive della provincia di Novara. Ieri i militari aronesi, con le Stazioni di Gozzano e Alzo di Pella hanno trovato e smantellato una piazza di spaccio, con tanto di capanna per il bivacco dei pusher, al lago delle Ninfee di Gozzano. Dentro c'erano due marocchini che alla vista dei militari hanno tentato di fuggire, scagliandosi contro di loro con oggetti contundenti. Alla fine sono stati bloccati. Si tratta di soggetti senza fissa dimora e irregolari in Italia. Sequestrati un coltello con lunga lama, una roncola e diversi
bastoni appuntiti, oltre a cellulari e contanti. I due, di 29 e 22 anni, sono stati arrestati per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e denunciati per spaccio.
Questa mattina in Tribunale a Novara, il giudice ha convalidato gli arresti e disposto per uno, già con precedenti, la custodia cautelare in carcere mentre per l’altro il solo obbligo
di dimora con presentazione alla P.G.
I Carabinieri chiedono ai cittadini ed in modo particolare ai cacciatori e cercatori di funghi di collaborare, segnalando ai Comandi dell'Arma attività sospette nei boschi.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa