logo1

Battelli in settimana anche per l'Isola Madre per tutto ottobre

Navigazione Lago Maggiore risponde alle preoccupazioni dei sindaci del Verbano
 
I sindaci di Stresa, Marcella Severino, Verbania, Silvia Marchionini e Baveno, Alessandro Monti
avevano espresso forti preoccupazioni sui nuovi orari di Navigazione Lago Maggiore previsti da
lunedì 3 ottobre, che annunciavano una riduzione di battelli e traghetti. Per questo, con una lettera,
hanno chiesto di rivedere il numero dei collegamenti. Nel documento hanno scritto: ”L’orario
stabilito impedisce il raggiungimento dell’Isola Madre, salvo nei weekend, e risulta di scarsa
considerazione delle realtà economiche delle isole che, insieme a Villa Taranto, sono tra i motori
trainanti del turismo lacustre , patrimoni unici che rimarranno aperti fino a novembre e che si
vedono tagliare le possibilità di raggiungerle dai turisti”. Pronta la risposta della direzione di
Navigazione Lago Maggiore:<In merito alle richieste pervenute dai Sindaci dei comuni di Baveno,
Stresa e Verbania e dalla Provincia del Vco si precisa che gli orari, in vigore dal 3 ottobre,
garantiranno il servizio di navigazione fino al ponte del 1° novembre. I nuovi orari, a differenza del
2019, prevedono un’integrazione del servizio prolungato di 15 giorni. Così da ottimizzare costi e
risorse, l’azienda conferma la sua partecipazione con gli operatori del territorio per favorire
l’espansione stagionale del turismo. Inoltre, avendo avuto conferma dell’apertura per tutto ottobre
dell’Isola Madre, si procede alla rimodulazione dell’orario pubblicato integrando il servizio anche
nelle giornate infrasettimanali, come già previsto nei weekend. Il nuovo orario di ottobre, pur non
garantendo la fermata di Villa Taranto, che sarà possibile raggiungere tramite i due scali adiacenti
di Intra e Pallanza, aperti tutto l’anno e collegati con autobus di linea>. La risposta dell’azienda
conclude:<Al fine di una collaborazione, si auspica che in futuro si possa instaurare un tavolo
tecnico con gli operatori in modo da trovare soluzioni condivise per un piano di
destagionalizzazione turistica cosi come preannunciata dai sindaci e dalla Provincia>.
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa