logo1

Livello lago Maggiore. Provincia Vco ha promosso un incontro

Lana e sindaci hanno chiesto al Governatore Cirio di sostenerli 

La sponda piemontese del lago Maggiore fa fronte comune per chiedere al presidente della Regione Alberto Cirio un intervento contro l’innalzamento del livello del lago Maggiore fino a un metro e mezzo dello zero idrometrico. Ieri il neo presidente della Provincia Alessandro Lana ha chiamato a raccolta in video conferenza sindaci dei Comuni interessati e parlamentari locali, oltre ad associazioni di categoria per valutare insieme le strategie da intraprendere. “Alla luce delle notizie giunte dall’autorità di bacino, ci siamo posti come supporto ed ente di coordinamento per i Comuni - spiega Lana -, per evitare che ognuno si muovesse singolarmente. E’ evidente da quanto emerso anche nella riunione di ieri, che tutti i sindaci rivieraschi hanno confermato perplessità e criticità”. 
Prosegue Lana: “Al termine dell’incontro si è deciso di procedere a livello politico, chiedendo un incontro al presidente Cirio per illustrargli tutte le difficoltà emerse e poi valuteremo se ci sono i margini per rivedere questa decisione (che per ora è giunta solo con un comunicato stampa) o se è definitiva e non si può tornare indietro”.
Alla riunione ha partecipato anche la deputata di Forza Italia Mirella Cristina, che ora commenta: “Accanto agli inevitabili danni al turismo provocati dall'ulteriore ridimensionamento delle spiagge - spiega - l'aumento del livello massimo accresce il rischio di tracimazione del lago in caso di alluvione; purtroppo l'esperienza insegna quanto bombe d'acqua e fenomeni atmosferici eccezionali siano sempre più frequenti anche sui nostri territori soprattutto nei mesi estivi. Da qui la richiesta alla Regione Piemonte di rivedere una decisione da noi non condivisibile”. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa