logo1

Verbania: opere da progettare per sette milioni di euro

In attesa di conoscere il risultato del bando di Rigenerazione Urbana promosso dal Governo (con una richiesta complessiva di fondi per 20 milioni), l’amministrazione comunale si porta avanti con la progettazione delle opere. In questi giorni è stato infatti aggiudicato un appalto da 391 mila euro

Opere da progettare per sette milioni di euro. In attesa di conoscere il risultato del bando di Rigenerazione Urbana promosso dal Governo (con una richiesta complessiva di fondi per 20 milioni), l’amministrazione comunale si porta avanti con la progettazione delle opere. In questi giorni è stato infatti aggiudicato un appalto da 391 mila euro per la progettazione degli interventi, grazie a un altro bando indetto da Investitalia. Vincitore è risultato lo studio di ingegneria Sertec Srl.I progetti che verranno elaborati nei prossimi mesi riguarderanno il fronte lago della città. In particolar modo la definizione di una serie di aree di interscambio funzionali ad alleggerire il fronte lago dai parcheggi, a partire dall'area Flaim riqualificata seguendo le indicazioni proposte dal progetto di fattibilità dello studio dell'architetto Bissatini, e una serie di parcheggi localizzati a Suna alla Beata Giovannina e su Corso Nazioni Unite. Inoltre, sono previsti alcuni collegamenti ciclo pedonali per connettere Suna con Intra tra cui la passerella sul San Bernardino, che collegherà direttamente Villa Maioni e il Maggiore con l'area Flaim e il centro di Intra. L’obiettivo finale è di completare un collegamento ciclo pedonale tra il movicentro di Fondotoce e Intra.
“Questi progetti rientrano nel complessivo investimento richiesto di 20 milioni di euro - segnala il sindaco Silvia Marchionini – e che vede anche la riqualificazione di piazza Ranzoni, la pedonalizzazione di piazza Garibaldi a Pallanza, la riqualificazione di palazzo Cioia a Suna”. La risposta da Roma arriverà entro fine anno. ”Ci faremo trovare pronti - sottolinea l'assessore ai lavori pubblici Nicolò Scalfi- con progetti in grado di intercettare i finanziamenti ministeriali e quelli che deriveranno dal PNRR con fondi europei”.
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa