logo1

Crollati questa estate gli ingressi al Giardino Alpinia di Stresa

 

E’ probabilmente una delle realtà turistiche più penalizzate dall'incidente del Mottarone. Già perché la quasi totalità dei frequentatori, circa il 90%, era solito salire in funivia

Una stagione difficile per il Giardino Alpinia, prima a causa della pandemia e poi per l’incidente della funivia del Mottarone. E’ probabilmente una delle realtà turistiche più penalizzate. Già perché la quasi totalità dei frequentatori del Giardino Botanico Alpinia di Stresa, circa il 90%, era solito salire in funivia. Gli attuali ingressi si attestano attorno ai 5 mila biglietti staccati contro i 15 mila del 2019.
Ora però si deve necessariamente guardare al futuro. A breve la partenza dei lavori per il completamento della sistemazione dello stabile posto all’ingresso del parco, anche con il contributo di Fondazione Comunitaria VCO. Ospiterà un centro visita e un bar per i visitatori.
Intanto il giardino resta aperto fino al 9 ottobre. Si raggiunge da Stresa salendo a Gignese e seguendo poi le indicazioni per la località Alpino.
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa