logo1

Incidente probatorio funivia di Stresa, da domani periti al lavoro

L’appuntamento è per tutti, consulenti, avvocati e gli indagati che desidereranno partecipare, alla stazione di partenza a Carciano, ancora sotto sequestro

Iniziano domani le operazioni dei periti nell’ambito dell’incidente probatorio che dovrà chiarire le cause e le modalità della tragedia della funivia, che lo scorso 23 maggio è costata la vita di 14 persone.
L’appuntamento è per tutti, consulenti, avvocati e gli indagati che desidereranno partecipare, alla stazione di partenza a Carciano, ancora sotto sequestro. Ci sarà il perito nominato dal gip Elena Ceriotti, il professor De Luca dell’Università Federico II di Napoli e i consulenti nominati da indagati e parti civili. Il quesito posto dal giudice è molto ampio e dovrà chiarire tutti gli aspetti della vicenda. La domanda principale però riguarda la rottura della fune traente. 
L’altra parte della perizia, che riguarda invece la “scatola nera”, che potrebbe aver registrato gli ultimi istanti di vita della funivia, inizierà il 30 agosto. Dovrebbe essere contenuta in uno dei pc nell’ufficio di Carciano alla stazione di partenza.
Poi tutti si dovrebbero spostare all’Alpino, dove ancora è ferma la cabina numero 4, rimasta bloccata da quel giorno, e infine nei pressi della vetta del Mottarone, dove si trovano ancora i rottami della cabina e la fune spezzata. 
Il gip ha già convocato un’udienza per il 16 dicembre per il confronto sulla relazione dei periti. 
Probabilmente domani ci saranno anche l’ingegner Enrico Perocchio, direttore d’esercizio della funivia, con il suo avvocato Andrea Da Prato e Gabriele Tadini, capo servizio dell’impianto, unico degli indagati ai domiciliari, con il suo legale Marcello Perillo. 
Gli indagati sono 14, dodici persone e due società, mentre le parti civili, familiari delle vittime e il piccolo sopravvissuto alla tragedia, sono una cinquantina. 
 
Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Ultime news

Venerdì, 24 Settembre 2021
Baveno investe in lavori pubblici
Venerdì, 24 Settembre 2021
" Liberi di imparare "

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa