logo1

Ecco il futuro degli impianti Burki-Belvedere a Macugnaga

 

Il progetto prevede due seggiovie a quattro posti ad agganciamento automatico con cupolino di chiusura

Due seggiovie a quattro posti ad agganciamento automatico con cupolino di chiusura. Ecco il futuro per gli impianti di risalita Burki-Belvedere a Macugnaga.

L’aggiornamento sull’accordo di programma con la Regione Piemonte per la sostituzione degli attuali impianti del comprensiorio arriva dall’amministrazione comunale che spiega: <Dopo parecchi mesi di valutazione e analisi, Monterosa 2000, titolare del procedimento, ha inviato alle parti (Comune e Regione) uno studio di fattibilità relativo allo sviluppo delle nostre aree sciabili.

Con attenta e precisa analisi di diverse tipologie di impianti si è definita questa scelta, anche in base a costi futuri di esercizio/gestione e manutenzione>.

Questo comporterà comunque una richiesta ulteriore a livello economico da aggiungere alla cifra già stanziata precedentemente.

L’amministrazione macugnaghese precisa che la tipologia scelta è sicuramente la più condivisa, nello stesso tempo renderà la struttura impiantistica moderna, efficiente ed aggiornata a tutte le stazioni limitrofe, considerando anche la velocizzazione del trasporto utenti in stagione invernale, in una zona che rimane non soleggiata fino a fine febbraio.

Considerato non sostenibile un impianto con maggiori portate orarie come una cabinovia.

<Alla luce dei nuovi tragici eventi, gli impianti a fune così vetusti avranno sicuramente grossi problemi ad avere proroghe da parte dell'organo ministeriale competente (USTIF), per cui – concludono da Macugnaga- verrà richiesta la massima celerità da parte dell'organo regionale per addivenire in brevissimo tempo alla definizione dell'ipotesi già avanzata e progettata>.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa