logo1

Vaccini: tagliato il traguardo delle 10 mila dosi al Teatro Maggiore di Verbania

Domani si vaccina anche alla Kongresshaus di Macugnaga. Ripresa graduale delle attività ordinarie nei nostri ospedali

68.500 dosi inoculate in totale e 20.700 persone con doppio vaccino. Somministrazione media giornaliera di 1.100 dosi con punte nei fine settimana. Tagliato il traguardo delle 10 mila vaccinazioni al Teatro Maggiore di Verbania. Sono gli attuali numeri della campagna nel VCO, provincia che li ricordiamo conta circa 158 mila abitanti. E’ praticamente terminata la vaccinazione sugli over 80 prenotati – erano 12.536- , si prosegue quella per gli ultrasettantenni – 11 mila le dosi somministrate – e appena iniziata la campagna per gli over 60, in questo caso 2.500 i vaccini iniettati. Sono in corso le somministrazioni a domicilio.
In Ossola cresce il numero di centri vaccinali. Da domani mattina a Macugnaga c’è anche la Kongresshaus. Il via libera dopo il sopralluogo del Dipartimento di Prevenzione dell'Asl Vco. Al momento sono una sessantina i residenti che hanno aderito alla campagna. Soddisfatto il sindaco di Macugnaga, Stefano Corsi. <L'impegno di tutti garantisce un servizio in loco alla nostra popolazione > il suo commento.
Intanto continua a migliorare la situazione nei nostri ospedali e, come da disposizioni regionali, si torna gradualmente al lavoro ordinario. Come quello chirurgico ma con una differenza sostanziale rispetto alla scorsa riapertura: nel contempo occorre garantire l’attività dei centri vaccinali, nel quale è impegnato lo stesso personale. Ripresa delle attività ambulatoriali non urgenti e differibili , circa 2500 le prestazioni di radiodiagnostica e ambulatoriali da recuperare. Prima di aprire a nuove prenotazioni dovranno essere smaltite quelle sospese nei mesi scorsi, alcuni ambulatori hanno già recuperato e partiranno a brevissimo con le nuove prenotazioni. A breve tornerà l’accesso per tutti al laboratorio analisi – in questi mesi prelievi solo per gli urgenti e non differibili e per alcune categorie di pazienti come gli oncologici e le donne in gravidanza. Restrizioni che hanno portato al congestionamento stamattina del punto prelievi con accesso libero di Villa Caramora a Verbania, che garantisce anche gli esami non urgenti. Purtroppo però la capienza massima degli spazi con le norme Covid comporta questo disservizio: sono state messe sedie dove possibile, dove non di intralcio alla circolazione. Un operatore faceva avanzare o accomodare i pazienti fragili che hanno una fila dedicata.
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa