logo1

Grande Stresa: "Aumento costi mensa scolastica, batosta per le famiglie"

 

Il sindaco spiega: "Il servizio era sottocosto e con la pandemia è diventato più oneroso. Resta il buono gratuito per le famiglie in difficoltà economica"

 

<No all’aumento dei costi della mensa scolastica e del servizio pre scuola, batosta per le famiglie>. La denuncia arriva da Grande Stresa che nell’ultimo consiglio comunale ha votato contro la decisione dell’amministrazione Severino di rincarare, da settembre 2021, il costo del pasto da 3,60 € a 4,50 € per bambini residenti e da 4,28 € a 5,00€ per i bambini non residenti. Raddoppiato il costo del servizio pre scuola, da 20€ a 40€ per i bambini residenti e da 30€ a 60€ per i non residenti.

<Per entrambi i servizi, l’aumento medio graverà su ogni bambino e la propria famiglia per 165€ circa nel corso dell’anno scolastico- rimarcano da Grande Stresa- .

Siamo l'unico comune che aumenta le tasse a carico delle famiglie! Giudichiamo la scelta assolutamente inopportuna in un periodo già molto difficile per la scuola e i bambini e in considerazione delle scelte sempre fatte in passato- concludono- per contenere i costi alle famiglie>.

Il sindaco Marcella Severino spiega le ragioni di questa scelta: <Ci siamo prima confrontati con il comitato genitori, il pasto era sottocosto rispetto ai comuni limitrofi e per altro con la pandemia i costi sono lievitati. Abbiamo messo noi la differenza fino alla fine di questo anno scolastico, poi da settembre l’adeguamento. Per altro – sottolinea Severino – si tratta di un prezzo nella media in confronto altre scuole>. Rispetto alle famiglie in difficoltà economica il primo cittadino precisa: <Non verranno toccate dall’aumento, hanno già il buono pasto gratuito che verrà mantenuto. Oltre ai buoni, da ottobre ad oggi abbiamo investito 125 mila euro in ambito sociale.>. Infine la prima cittadina sulla denuncia del gruppo di opposizione si toglie un sassolino dalla scarpa: <Non dicono però – conclude- che avevano chiesto di aumentare l’Imu, ci avevano detto che dovevamo avere coraggio come nuova amministrazione. Una proposta che è stata rigettata>.

 Rispetto alla proposta di aumento dell’Imu Canio di Milia di Grande Stresa parla di una falsità, <Al contrario avremmo auspicato una estensione dell’esenzione per le famiglie e attività in difficoltà> precisa.

 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa