logo1

La Protezione civile del Vco in soccorso ai camionisti fermi da venerdì a Paglino

Quella di oggi è stata un'altra giornata di passione per i camionisti fermi fra Paglino e Gondo 

Una ventina i camion fermi a Paglino a causa del maltempo. Siamo in Val Divedro, ultima frazione di Trasquera prima di giungere in territorio svizzero. La neve dei giorni scorsi ha impedito ai Tir di risalire la strada del Sempione. Sono per lo più stranieri, russi, serbi, ucraini. Lavorano per lo più per società di autotrasporto straniere. Sono soliti percorrere più volte al mese l'asse stradale Milano Briga. " E' la seconda volta che mi capita di essere bloccato qui a Paglino " racconta uno di loro. Madice è albanese di origine, emiliano di adozione. E' arrabbiato. " Prima del blocco a Paglino, venerdì siano rimasti fermi cinque ore in strada " racconta. Le informazioni ricevute in viaggio, raccontano, davano la statale perfettamente percorribile. " Noi - aggiunge - Madice - siamo saliti sin qui perchè nessuno ci ha fermato prima. La strada era percorribile. Il passo del Sempione anche. Nessuno però ha considerato che la neve ai lati della carreggiata restringe la corsia. Così a metà pomeriggio lungo la statale è successo in caos. I treni che scendevano dal Sempione hanno incontrato i nostri camion in salita. Non c'era lo spazio per il transito dei due mezzi. E' stato il caos ". In loro soccorso, lunedì pomeriggio e poi ancora questa mattina sono arrivati i volontari della Protezione civile, Pane fresco, formaggio, succhi di frutta, té caldo, caffè e brioches. Attorno alle 10 di stamani, Alberto Furlan, responsabile dell'Ordine dei Giovanniti del Vco ha portato buone notizie : " Ci sono buone probabilità che domani possano ripartire. Questo è quanto ha comunicato la Svizzera ". 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa