logo1

Migliora la qualità delle acque del lago Maggiore

La notizia è emersa nel corso della riunione della Commissione per la protezione delle acque italo svizzere

Si è riunita in questi giorni la Commissione internazionale per la protezione delle acque italo-svizzere. E’ emerso che il lago  Maggiore pur non godendo di ottima salute sembra avviarsi verso un miglioramento. I  dati dicono che c’è un ribasso dei valori delle principali sostanze pericolose. Lo studio delle sostanze pericolose nasce nel 1996 con le ricerche sulla contaminazione da DDT e da altri composti, come i metalli e il mercurio. Gli studi, dello scorso anno, confermano che la principale via di contaminazione è rappresentata dal dilavamento, dovuto alle abbondanti piogge, di sedimenti contaminati da vecchie presenze inquinanti. Discorso questo che vale per le due più note sostanze, il DDT appunto, che proviene principalmente dalla valle del Toce, e il mercurio, i cui valori mostrano una leggera diminuzione. Dunque un lento miglioramento del quadro ambientale anche se per i tecnici si tratta di valori ancora lontani da quelli “soglia” fissati a livello europeo per la buona qualità delle acque. L’assessore all’Ambiente del Piemonte, Matteo Marnati, che ha preso parte ai lavori ha commentato : “Continuiamo a prestare la attenzione all’ambiente, il Lago Maggiore, uno dei più monitorati per tenere sotto controllo l’inquinamento”.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa