logo1

Nessun colpo di scena. A Domodossola il consiglio comunale di lunedì sera ha licenziato i punti tecnici relativi allo sviluppo dell’alpe Lusentino

 

 

La maggioranza, con qualche consigliere in vacanza ma collegato in videoconferenza, si è assicurata la validità della seduta. Assenti i 4 consiglieri di Pd e Lista Cattrini, fuoriuscita dall’aula all’atto della discussione dei primi cinque punti all’ordine del giorno la consigliera grillina Simona Pedroli

 

Nessun colpo di scena. A Domodossola il consiglio comunale di lunedì sera ha licenziato i punti tecnici relativi allo sviluppo dell’alpe Lusentino. La maggioranza, con qualche consigliere in vacanza ma collegato in videoconferenza, si è assicurata la validità della seduta. Assenti i 4 consiglieri di Pd e Lista Cattrini, fuoriuscita dall’aula all’atto della discussione dei primi cinque punti all’ordine del giorno la consigliera grillina Simona Pedroli. La maggioranza Pizzi non ha accolto la proposta M5S di rimandare la discussione a nuovo consiglio per un approfondimento. Lega, Fi, Fdi e lista Pizzi hanno approvato con 10 voti a favore i punti che permetteranno alla società Altair di avviare subito i primi interventi di sistemazione della stazione sciistica Domobianca. Per cinque volte l’assessore all’urbanistica, Franco Falciola, ha illustrato i punti in approvazione. Sostanzialmente si è trattato della sospensione degli usi civici su alcuni terreni per permettere di avviare i lavori già dal prossimo settembre. Il diniego al rinvio della discussione trova giustificazione proprio nella necessità di accelerare i tempi per l’avvio dei cantieri che porteranno all' ampliamento del laghetto situato nei pressi di Casalavera. L’invaso passerà da una capienza attuale di 3000 metri cubi ai futuri 10mila. Analogo provvedimento è stato adottato per la zona di Foppiano. Qui Altair ha in animo di realizzare un ampliamento della rimessa per i mezzi battipista e del self service situato al piano rialzato. I lavori , che nelle aspettative del gruppo ossolano dovrebbero concludersi entro l’autunno, prevedono pure la sistemazione dei parcheggi prossimi all’alpe Lusentino con mutamento della destinazione d’uso delle aree da pascolo a posteggio. Altro punto approvato quello relativo alla sospensione degli usi civici in località Foppiano dei terreni prossimi alla stazione di arrivo della seggiovia in zona Motty. Alle polemiche politiche che hanno contraddistinto la vigilia dell’assemblea hanno risposto il presidente Valentini e ancora di più il sindaco Pizzi che ha difeso la scelta di convocare il consiglio in videoconferenza e ha bollato la non partecipazione delle opposizioni come un “ atto strumentale, polemica sterile e insensata”. Per il futuro la giunta domese sta valutando di predisporre un regolamento “ad hoc” per la convocazione in remoto dei lavori consiliari.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa