logo1

Un'assenza che ha fatto rumore: il sindaco di Omegna Marchioni non partecipa alla commemorazione del 2 Giugno ma presenzia alla manifestazione del Centro Destra

Ieri Marchioni ha affidato all'assessore Corbetta il compito  di rappresentare Omegna alle celebrazioni per la Festa della Repubblica, ma poi, sempre a Verbania, è sceso in piazza per manifestare il suo dissenso nei confronti del Governo. il Pd va pesantemente all'attacco del sindaco  Marchioni, con toni e parole mai usate nei tre anni della sua amministrazione 

Un'assenza che ha fatto rumore. Specialmente se associata alla successiva sua presenza alla manifestazione del centrodestra. E cosi' il Pd ad Omegna va pesantemente all'attacco del sindaco Paolo Marchioni, con toni e parole mai usate nei tre anni della sua amministrazione.  Ieri Marchioni ha affidato all'assessore Corbetta il compito  di rappresentare Omegna alle celebrazioni per la festa della Repubblica, ma poi, sempre a Verbania, è sceso in piazza per manifestare il suo dissenso nei confronti del Governo. Un assist troppo grande per non essere sfruttato dal Pd, che ha emesso un comunicato decisamente duro " Ancora una volta denunciamo l'assoluta mancanza di attenzione da parte del sindaco nel rappresentare la nostra amata città: la celebrazione della Repubblica è sempre stato un momento di unione nel Paese e nessuno fino a ieri aveva mai pensato di strumentalizzarla per fine politici. Marchioni ha messo in disparte il suo ruolo- attaccano i consiglieri del Pd- in favore di logiche politiche che vanno contro quel senso di comunità che mai come oggi dovrebbe essere presente in tutti noi: disertando la celebrazione organizzata dalla Prefettura, ha ignorato il ruolo che gli omegnesi gli hanno assegnato, privilegiando le indicazioni di partito. Anzichè rappresentare Omegna in un momento di indiscusso valore simbolico, ha preferito manifestare con colleghi di partito che non più tardi di pochi giorni fa, in consiglio comunale,  anche se a denti stretti ha dovuto riconoscere essere persone non idonee al ruolo che svolgono, come il consigliere Preioni" Non sono piaciute al Pd anche dichiarazioni e foto. " Marchioni- aggiungono i consiglieir- ha attaccato il governo,  ignorando come i buoni alimentari assegnati fino ad oggi, per la maggior parte siano stati finanziati da contributi statali e dalla generosità degli Omegnesi. Per non parlare della rinegoziazione dei mutui appena votata all’unanimità, che
porterà liquidità al bilancio e resa possibile dalle indicazioni pervenute dallo Stato. La foto accanto a cartelli che incitano all'intolleranza( Stop Sanatoria Clandestini) sono uno schiaffo al voto unanime del consiglio comunale per la cittadinanza onoraria a Liliana Segre. Chiediamo a Marchioni-concludono dal Pd- se e quando farà il primo cittadino con convinzione e non solo per obblighi politici".

(foto di repertorio)

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa