logo1

Verbania: c'è ancora troppa gente in giro!

 

Lo riferisce l'assessore Rabaini che sottolinea: "Tolleranza zero per chi si muove senza giustificato motivo". Il sindaco chiede senso di responsabilità ai cittadini

Serrande abbassate a Verbania, dopo le ultime novità introdotte dal decreto del Presidente del Consiglio. Anche se, a dire il vero, in molti esercenti e commercianti avevano già deciso di stare chiusi come segno di responsabilità. Lo stesso senso di responsabilità che il sindaco Silvia Marchionini chiede ai cittadini.

I controlli sono in corso, ma, come rileva l’assessore alla Polizia Municipale Patrich Rabaini, mentre i negozi, bar e ristoranti già da questa mattina sono stati ligi alle indicazioni e nessuno è stato trovato aperto, c’è ancora troppa gente in giro. “Tolleranza zero per chi si muove senza giustificato motivo” dice Rabaini, che sottolinea anche lo sforzo che in questi giorni il Comando della Polizia municipale sta compiendo, insieme alle altre forze dell’ordine, per mantenere alta l’attenzione. Turni lunghissimi per i vigili, che da lunedì potranno contare su due nuove unità. Oltre alla Protezione civile, anche l’Associazione nazionale Carabinieri da oggi è a disposizione. Nei prossimi giorni inizierà anche la sanificazione delle strade, in collaborazione con CoserVco. 

Il sindaco aveva lanciato un appello ai capigruppo per raccogliere idee e proposte da tutti. Dopo un confronto con il presidente del Consiglio comunale Giandomenico Albertella, è stata convocata per lunedì alle 16 una conferenza dei capigruppo ovviamente in videoconferenza. Si parlerà di gestione dell’emergenza e delle fasi successive: “Serve una grande unità di intenti” commenta Albertella. 

 

di Maria Elisa Gualandris

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa