logo1

Ornavasso, referendum sulla caccia in paese

 

Il consiglio comunale di Ornavasso dice sì al referendum per chiedere ai concittadini se i non residenti possono cacciare in paese

Un referendum per chiedere agli ornavassesi se vogliono e o meno che non residenti in paese, possano cacciare sul territorio comunale. Lo aveva promesso, il sindaco nelle ore susseguenti l’uccisione del lupo nei boschi sopra l’alpe Corte Vecchio non lontano dalla Capanna Legnano. Ha mantenuto la promessa. Ieri sera infatti il consiglio comunale di Ornavasso ha detto sì alla proposta. Si tratta di un referendum consultivo. L’amministrazione dunque è interessata a conoscere il parere dei suoi concittadini. Già stabilita la data, la consultazione si terrà in contemporanea con il referendum nazionale sul taglio dei parlamentari in programma per l’ultima domenica di marzo. Già studiato anche il quesito "volete che terreni di proprietà delle collettività di Ornavasso e di Migiandone gravati da uso civico, siano riservati all'esercizio venatorio esclusivo dei residenti nelle rispettive frazioni ?"

Non è la prima volta che il comune ossolano chiama i residenti ad esprimersi con un referendum. Lo aveva già fatto nel 2018. L’amministrazione Cigale Fulgosi in quell’occasione voleva conoscere il parere degli sulla concessione di alcuni terreni gravati da uso civico per lavori di arginatura del Toce dell’'Agenzia Interregionale per il fiume Po. Votò appena l'8,69% degli aventi diritto. Il quorum non fu raggiunto e la decisione passò al vaglio del consiglio comunale.

 

 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa