logo1

Una storia a lieto fine per il cane Michel

E' stato trovato in stato di abbandono in valle Vigezzo, grazie all'intervento dei volontari LAV e dei Carabinieri ora è stato curato ed attende una nuova famiglia

Una storia a lieto fine per il cane Michel, che però attende ora una famiglia tutta sua. La notizia arriva dalla LAV del Verbano Cusio Ossola, subito attivatasi dopo aver ricevuto una segnalazione per stato di abbandono di un cane in una frazione di Santa Maria Maggiore, in Valle Vigezzo. Nel sopralluogo, riferiscono dall'associazione, è stato trovato un povero cane sofferente e denutrito, solo e al freddo, in un giaciglio angusto e pericolante, a sbalzo sul fiume sottostante, con una ciotola di acqua ghiacciata e una coperta lacerata, lontano dall'abitato e privo di ogni cura. Subito i volontari hanno chiamato il comando dei Carabinieri di Santa Maria Maggiore, intervenuto tempestivamente. La LAV ringrazia il maresciallo Marco Mazzeo che con tenacia ha rintracciato il padrone del cane e l'ha identificato, nonostante i parenti accampassero scuse per evitare di trovarlo. Con la presenza del maresciallo stabilito lo spostamento del cane in un luogo più idoneo, con successiva verifica. Nei giorni a seguire Laura Grillo, responsabile maltrattamenti LAV VCO, è tornata per i controlli ma senza riscontrare miglioramenti della situazione. Si è deciso quindi per la cessione dell'animale, Michel ora gode di una cuccia calda e delle cure di una volontaria LAV che si occuperà di lui fino all'adozione. E' stato curato per la sua displasia e per le piaghe da decubito. <E' stato così assicurato il diritto del cane ad avere condizioni di vita rispettose del suo benessere – concludono dall'associazione – diritto che deve essere fatto valere per ogni specie animale>.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa