logo1

A Lesa la tradizionale "Befana per gli anziani"

Circa 200 i commensali, over '70, serviti dall'amministrazione comunale

Ben duecento i commensali, tutti rigorosamente over ’70, nel salone mensa delle scuole Alessandro Manzoni di via alla Stazione di Lesa. Ma la notizia è che per un giorno gli amministratori comunali lesiani hanno indossato le vesti di camerieri. Lo hanno fatto il 6 gennaio, giorno dell’Epifania. L’occasione è stata la quindicesima edizione del pranzo della <Befana per gli anziani> offerto dall’amministrazione comunale. Come in un grand hotel che si rispetti, servizio di guardaroba con numeri personalizzati, gestito anche questo da consiglieri comunali. A guidare la brigata una elegantissima Aloma Rezzaro, sindaco del paese che, oltre ad aver lasciato la toga di avvocato e la fascia tricolore, si è presentata con un elegante completo giacca è pantaloni di velluto blu scuro. E' questa una opportunità per riunire tutti i meno giovani del comune, come spiega il vicesindaco Roberto Grignoli ideatore di questo evento nel 2006: <Ne abbiamo invitato poco più di 250, ma si sa gli acciacchi ne hanno tenuti a casa almeno una cinquantina. Per noi e’ un momento di gioia che ci gratifica>. La Rezzaro ha aggiunto:<E’ questa una iniziativa ideata e messa in pratica dal mio predecessore, un evento importante per una fascia di età che merita attenzione e massimo rispetto. Per questo intendo proseguirla sino a che sarà possibile>. Aperitivo, antipasti, primi, secondi, frutta e dolci, il tutto innaffiato da buon vino. Non finisce qui: la giornata a tutti è stato donato un pacco e a questo si è unito un dono a sorteggio. Inutile dire che ha procurato gioia a nonne e nonni. Negli sguardi sorridenti di ciascuno si coglieva il frutto di questa iniziativa. L’appuntamento con un caloroso abbraccio e una stretta di mano per mercoledì 6 gennaio 2021.

 

di Franco Filipetto

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa