logo1

Bartolomeo Possi è lo Stresiano Benemerito 2019

 stresiano

 La premiazione è avvenuta ieri sera al Palazzo dei Congressi, alla consueta festa prima della patronale di Sant'Ambrogio

 

E' Bartolomeo Possi, da tutti conosciuto come Meo, lo Stresiano Benemerito del 2019. La premiazione è avvenuta ieri sera al Palazzo dei Congressi, alla consueta festa prima della patronale di Sant'Ambrogio. Sul palco le associazioni stresiane. Possi, 85 anni, per più di 40 anni è stato chef nelle più rinomate strutture alberghiere di tutta Italia e portando in alto il nome di Stresa.Quando è andato in pensione, ha messo la sua professionalità a disposizione del mondo del volontariato e della vita sociale.

Ha gestito la cucina della Pro Carciano nelle manifestazioni e del centro estivo. E' stato volontario nella Protezione Civile degli Alpini, intervenendo in situazioni di emergenza anche nel terremoto a L'Aquila o per l'alluvione nell'astigiano, operando nelle cucine da campo.E' poi passato al gruppo di Protezione civile comunale e nell'associazione Cuochi Alto e Basso Novarese.E' parte integrante del Gruppo Alpini di Stresa ed è sempre disponibile dare una mano in qualsiasi iniziativa.

Subito dopo la premiazione, è andato in scena il musical La Fabbrica dei sogni 2. Il ritorno di Oniricus. Durante la serata sono state raccolte offerte per i Vigili del fuoco volontari di Stresa.

di Maria Elisa Gualandris

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa