logo1

Tanta gente sul lungolago di Ghiffa per la processione con le barche illuminate

stringayoutube

Epilogo con lo spettacolo di fontane danzanti firmato da Pierre Gelil, una perfetta sincronia tra musica e giochi d'acqua che ha saputo incantare il pubblico

 

ghiffa barcheilluminate

 

Tanta gente sul lungolago di Ghiffa per la processione con le barche illuminate. Così il paese rivierasco ha festeggiato nel fine settimana passato la patronale di Santa Croce. La cerimonia, sempre suggestiva, è stata officiata dal parroco Don Angelo Nigro. Al tramonto e nelle prime ore della sera i riflessi delle luci riverberavano sulla superficie oleosa del lago creando uno spettacolo intimo ed affascinante.

Ad accompagnare i fedeli sulla terraferma anche lunghe file di palloncini bianchi e grappoli di questi che sono poi stati liberati nella notte ghiffese, con diversi significati: erano il simbolo del del desiderio nel cuore di tanti giovani di volare in alto verso grandi ideali ma anche anche un omaggio ed un ringraziamento alla bellezza della natura.

I festeggiamenti per la patronale si sono aperti con l'incontro con don Benoit Lovati, missionario in Ciad e sono proseguiti con il concerto del coro Edelweiss per concludersi domenica con la santa messa.

Epilogo con lo spettacolo di fontane danzanti firmato da Pierre Gelil, una perfetta sincronia tra musica e giochi d'acqua che ha saputo incantare il pubblico.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa