logo1

Operazione " Super Santos ". A Santa Maria annullate tre residenze a cittadini brasiliani

 

 santa maria magg panoramica

Tutti avevano richiesto il riconoscimento della cittadinana per discendenza da avo italiano

 

L'ufficiale d'anagrafe del comune di Santa Maria Maggiore ha annullato tre residenze di cittadini brasiliani richiedenti il riconoscimento della cittadinanza italiana per discendenza da avo del nostro Paese. E’ il risultato dell’operazione “Super Santos” della Questura di Verbania, che ha permesso di scoprire un giro di vendite di cittadinanze italiane iure sanguinis. Un’organizzazione faceva arrivare dal Brasile i clienti che pagavano circa 7 mila euro per il pacchetto completo. Il primo passo era ottenere la residenza in un Comune italiano. Non appena era emersa la notizia dell’indagine il Comune aveva sospeso l’iter nei confronti di questi tre brasiliani. I loro legali si erano opposti. L’ufficiale di anagrafe, chiesto tutti gli atti al Gip  e al Tribunale. “Evidenziando che uno dei capisaldi era costituito dalla mancanza dell'elemento soggettivo della residenza, cioè della volontà di abitare su un territorio per rimanervi e non solo di alloggiarvi necessario l'ottenimento della cittadinanza - spiega Luigi Spadone responsabile dei servizi demografici del Comune - l'ufficiale d'anagrafe, pur riscontrando la presenza in loco degli istanti, ha provveduto ad avviare un procedimento di annullamento in autotutela di un atto già perfezionato”. I tre hanno lasciato già l’alloggio. 

 

Maria Elisa Gualandris 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa