logo1

Tenta di recuperare il pedalò ma viene inghiottito dalle acque del lago

 sommozzzatori

E' morto così ieri pomeriggio a Meina Festim Brankollari. Cordoglio ad Arona dove l'uomo viveva con la famiglia

Tragedia a Meina nel tardo pomeriggio di ieri. Un trentottenne, residente ad Arona, ma originario dell’Albania, dipendente di un residence affacciato sul lago, poco dopo le 18 era uscito a cavalcioni di un surf per recuperare un pedalò spiaggiato. Avrebbe perso l’equilibrio ed è scomparso tra i flutti. L’allarme di un uomo che annaspava in acqua è arrivato da una persona dell’Hotel Bel Sit, che ha le finestre che si affacciano sul Verbano, che lo ha visto annaspare in acqua e da alcuni turisti presenti sul lungolago. Immediato è stato l’allarme, sono usciti con un gommone i vigili del fuoco di Arona e i colleghi di Ispra, dalla sponda lombarda. E’ stato allertato anche un elicottero dei vigili del fuoco di stanza a Malpensa, un “Drago 84 Agusta 109”. L’annegato si chiamava Festim Brankollari, lavorava da una decina di anni come inserviente al “Residence Verbano”, sul lungolago meinese. Il suo corpo è stato individuato due ore dopo grazie ai sorvoli del velivolo, e recuperato da una squadra dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano, attorno alle 20.15. La salma è stata trovava ad una ventina di metri di profondità tra l’imbarco della Navigazione Lago Maggiore e il Lido di Meina. Sul posto era stata allertata pure una ambulanza del 118 e i carabinieri della compagnia di Arona. Il Brankollari era conosciuto come grande lavoratore, persona sempre disponibile, cordiale e discreta, molto apprezzato dai suoi datori di lavoro. Sposato lascia la moglie Sabina Sharon e una bimba di 4 anni. Ieri pomeriggio le onde del lago avevano fatto rompere gli ormeggi al pedalò, e il trentottenne, che avrebbe compiuto 39 anni il prossimo 30 aprile, si è avventurato per il tentativo di recupero che si è tramutato in tragedia. La salma è stata ricomposta all’obitorio del Santissima Trinità di Borgomanero a disposizione del magistrato per l’eventuale autopsia.

 

Franco Filipetto

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa