logo1

Il consiglio comunale di Omegna conferma la nuova raccolta differenziata

L’ordine del giorno è stato votato dalla sola maggioranza, mentre le minoranze si sono astenute. Le novità, entrate in vigore dal gennaio 2019, prevedono che il verde venga raccolto con un bidone carrellato e l’indifferenziato venga raccolto il sabato e non più al lunedì

 omegna municipio1

 

Confermata dal consiglio comunale di Omegna la nuova raccolta differenziata. L’ordine del giorno è stato votato dalla sola maggioranza, mentre le minoranze si sono astenute. Le novità, entrate in vigore dal gennaio 2019, prevedono che il verde venga raccolto con un bidone carrellato e l’indifferenziato venga raccolto il sabato e non più al lunedì. “Le modifiche stanno funzionando” ha detto l’assessore all’ambiente Mattia Corbetta. Non sono, però, mancate alcune segnalazioni da parte delle minoranze. “L’assessore si è dimenticato che avrebbe dovuto organizzare un incontro sull’argomento con tutti i capigruppo e Conser.Vco” ha sottolineato Mauro Empolesi, capogruppo di “Omegna, si cambia!”. “Il problema rifiuti non si risolve sicuramente con queste modeste modifiche – ha aggiunto il democratico Alessandro Rondinelli –. Auspico che sia soltanto l’inizio del percorso. Credo che Omegna abbia bisogno del sacco conforme per migliorare le proprie percentuali”. Gli aumenti delle tariffe della Tari ad Omegna sono diminuiti dal 7,1% al 5,6%, a seguito della decisione del Consorzio rifiuti del Vco di contenerli almeno per il 2019. Tra l’altro il consiglio comunale ha augurato buon lavoro al neo presidente del consorzio Francesco Perrone e ad Alessandro Rondinelli, confermato nel consiglio di amministrazione dell’ente. Approvati all’unanimità il regolamento dehors, il nuovo progetto sul mercato del giovedì e il piano colore. A tal proposito il sindaco Paolo Marchioni ha detto: “Stiamo studiando una convenzione per incentivare i privati a sistemare le facciate esterne dei palazzi. Creeremo un fondo dai 30 ai 50mila euro”. Sono state, inoltre, aperte le valutazioni sull’istituzione in via sperimentale dell’isola pedonale in piazza Salera nei fine settimana, come richiesto da “Omegna, si cambia!”. È stato dato l’ok anche ad alcune importanti varianti urbanistiche. “Da oggi l’edificio sito ai piedi della rampa di via Fossalone può trasformarsi in un albergo – ha precisato il primo cittadino –. Così come potrà essere alzato di un piano l’ex albergo Vittoria. Inoltre, l’ex stabile della Irmel potrà diventare un parcheggio a silos con soltanto l’ultimo piano destinato ad attività commerciali, come ad esempio uno sky-bar”.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa