logo1

Nuove testimonianze della presenza di lupi nel VCO

Segnalate impronte nella neve sopra Rumianca, frazione di Pieve Vergonte, dal pro nipote di "Giuanin dul luv". Di qualche giorno fa la foto di un possibile avvistamento nei prati di Migiandone

 lupo impronte

 

Si arricchisce di nuovi elementi il mistero della presenza di uno o più lupi nel Vco. Dopo l’avvistamento nei prati tra Anzola e Migiandone dei giorni scorsi, arriva un’altra testimonianza. Ed è una testimonianza particolare, perché è quella di Matteo Colangelo, pro nipote di Giovanni Borghini, l’alpigiano che nell’inverno del 1927 uccise per un ultimo un lupo nel nostro territorio all’Alpe Mazzucchero. Lo colpì da una grande distanza mentre, sulla neve, si stava avvicinando ad alcune baite. E da quel momento in avanti per tutti Borghini divenne “ Giuanin dul luv”. Il suo pronipote, Matteo, ha recentemente scoperto alcune tracce a Pian di Lago, sopra Rumianca, a quasi 1800 metri di altezza. Tracce che, a suo giudizio, sono senza dubbio di un lupo. “ Perchè un cane a quell’altezza, d’inverno, non ci arriva. E poi ho notato la grande paura del mio di cane: una paura che non aveva mai provato, come se avvertisse una presenza ostile. Ci sono anche stati sbramanenti di capretti, opera sicuramente di un lupo" conclude Matteo. Chi pensa che i lupi siano tornati anche nel Vco sono anche i componenti dell’Associazione Il Nuovo Cacciatore Piemontese, che abbiamo interpellato in merito e che sono certi che l’animale immortalato a Migiandone fosse un lupo. “ I lupi in Piemonte ci sono, e da quando abbiamo iniziato ad interessarci del problema nessuna provincia piemontese è rimasta indenne dal fenomeno della sua formidabile propagazione. Nel 2015-2016 erano stati censiti 80-90 lupi in Piemonte, appartenenti a 21 branchi, 14 nella provincia di Cuneo e 7 in quella di Torino: numeri che noi abbiamo sempre ritenuto non veritieri e molto inferiori alla realtà. In tre anni secondo le stime ufficiali sono arrivati a quota 151 unità, cifra che noi riteniamo sempre sottostimata. Noi possiamo dire con certezza, in base alla nostra esperienza e soprattutto in base alle testimonianze di cacciatori ed agricoltori, che i lupi abbiano raggiunto ormai tutte le province del Piemonte. Compresa quella del Verbano Cusio Ossola" concludono dall’Associazione Nuovo Cacciatore Piemontese.

 

di Daniele Piovera

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa