logo1

Cordoglio a Vogogna per la morte di Francesca Mezzana, stroncata dal monossido di carbonio

Il dramma si è consumato in una casa di pietra di via Madonna delle Grazie, nella frazione di Dresio. A trovarla ormai esanime è stato il marito, rientrato da una passeggiata

vogogna alto

 

E’ morta nella sua casa a Vogogna in quella che doveva essere una tranquilla domenica pomeriggio Francesca Mezzana, di 66 anni, stroncata dal monossido di carbonio. Il dramma si è consumato in una casa di pietra di via Madonna delle Grazie, nella frazione di Dresio. A trovarla ormai esanime è stato il marito, rientrato da una passeggiata. Sono scattati subito i soccorsi, da parte di 118, vigili del fuoco e carabinieri. Purtroppo però per la donna non c’era più nulla da fare. Anche il marito aveva respirato monossido nelle ore precedenti ed è stato trasportato prima al Castelli a Verbania  e poi trasferito al Maggiore di Novara, dove è ancora ricoverato. Secondo le prime ricostruzioni, la perdita di monossido sarebbe dovuta a un problema della canna fumaria della stufa. “Una grande tragedia” commenta il sindaco Enrico Borghi, che ieri è accorso subito sul posto e ha assistito alla scena straziante. “Una famiglia onesta, stimata in paese. Entrambi erano in pensione. Da poco il figlio li aveva resi nonni”. Il primo cittadino ha disposto il sequestro temporaneo dell’immobile in seguito alla segnalazione dei Vigili del fuoco. Saranno necessari alcuni interventi per rendere di nuovo agibile la casa.

 

di Maria Elisa Gualandris

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa