logo1

Sicurezza SS 34 del Lago Maggiore: riunione in Prefettura

verbania villataranto

Prima analisi dei profili di sicurezza ed incolumità pubblica correlati alla realizzazione delle opere strutturali necessarie alla messa in sicurezza dell'arteria e delle attività di coordinamento delle forze dell'ordine e dei Vigili del fuoco da parte degli uffici di Villa Taranto

 

 

 

 

Sicurezza statale 34 del Lago Maggiore: riunione tecnica di coordinamento in Prefettura. Fatta una prima analisi dei profili di sicurezza ed incolumità pubblica correlati alla realizzazione delle opere strutturali necessarie alla messa in sicurezza dell'arteria e delle attività di coordinamento delle forze dell'ordine e dei Vigili del fuoco da parte degli uffici di Villa Taranto.

Il tavolo, presieduto dal prefetto Iginio Olita, ha visto la partecipazione dei vertici provinciali delle forze dell'ordine e dei Vigili del fuoco. Invitata l'amministrazione provinciale che non ha partecipato.

Lo scorso autunno era stato sottoscritto un protocollo d'intesa tra Regione, Unione del Comuni del Lago Maggiore e ANAS per disciplinare la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza della SS34. Nei giorni scorsi i sindaci dell'Unione hanno chiesto al prefetto di convocare un incontro urgente con i rappresentanti di Regione, ANAS, Provincia, Comuni interessati e Forze dell'ordine per condividere i risultati degli studi tecnici elaborati da ANAS e dal Politecnico di Torino in relazione agli interventi da adottare per la messa in sicurezza dell'arteria. La Prefettura ha precisato che l'esame degli elaborati tecnici e la valutazione dei provvedimenti da assumere di conseguenza sono di competenza dei sottoscrittori del protocollo.

Il presidente della Provincia Arturo Lincio spiega il perché dell'assenza al tavolo di questa mattina: "Siamo in attesa di coordinarci con i sindaci che non sono stati invitati, ma che hanno competenza in materia". La Provincia ha organizzato un tavolo del frontalierato per il 21 gennaio. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa