logo1

Disservizi nella gestione della raccolta rifiuti in Vigezzo

Vertice domani pomeriggio a Santa Maria Maggiore fra la Sea e gli amministratori locali

rifiuti

 

Sacchi dell'immondizia abbandonati al loro destino e non ritirati dalla ditta incaricata. Il disservizio si è registrato in Valle Vigezzo, a Malesco, durante le recenti festività, dove è montata la protesta per il mucchio di sacchi abbandonati nell’area di raccolta del parcheggio del cimitero. Qualcuno, nel vedere la montagna di rifiuti addossata al muro del cimitero, ha pensato ad uno sciopero del servizio, di cui però non era a conoscenza (e che in effetti non era stato proclamato); qualcun altro, sdegnato, ha invece postato direttamente sui social le foto di questo spettacolo non di certo edificante. Sul gruppo “Sei di Vigezzo se…” l’immagine era accompagnata dalla scritta: “Roma? No, Malesco”. Dal Comune non hanno comunque perso tempo e il vice sindaco Daniele Prelli ha preso in mano la situazione. “Abbiamo sollecitato la ditta che alla fine ha risolto il problema, con gli addetti che sono passati a recuperare i sacchi” spiega Prelli. Il quale, in qualità di responsabile di servizio per il Comune di Malesco, non si è però fermato qui: ha preso carta e penna e inviato una missiva a ConserVCO per richiedere un incontro urgente proprio per discutere dei disservizi che si sono verificati in questi ultimi giorni in paese. E la risposta non si è fatta attendere: la riunione è stata fissata per domani pomeriggio alle 17.30 presso la sede dell’Unione Montana Valle Vigezzo, a Santa Maria Maggiore.  Sarà questa l’occasione, alla presenza dei sindaci della valle, di discutere del problema; un disguido che sarebbe ascrivibile al cambio della ditta. Al 31 dicembre è infatti scaduto il contratto con le cooperative che avevano in gestione il servizio: in Valle Vigezzo fino alla fine dell’anno operava la cooperativa “Il Sogno” a cui è ora subentrata la Sea Srl di Villanova Canavese. Ora, se può essere comprensibile qualche giorno di rodaggio, è pur vero però che il servizio di raccolta rifiuti debba essere effettuato regolarmente e nei tempi e modi stabiliti. L’incontro di domani a Santa Maria Maggiore servirà dunque a fare maggiore chiarezza.

 

Marco De Ambrosis

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa