logo1

In 15 al Cimento Invernale di Ghiffa

Il tuffo fuori stagione come tradizione nel giorno dell'Epifania con un'allegra cornice di pubblico

ghiffa cimento

 

Una giornata soleggiata e decisamente primaverile per il Cimento invernale di Ghiffa. 15 gli "ardimentosi" che si sono tuffati nelle acque del lago Maggiore, due le donne; una buona dose di coraggio serviva comunque perché se la temperatura dell'aria si aggirava intorno ai 15 gradi, quella dell'acqua era di 7,3. Qualcuno ha optato per una soluzione d'urto, prendendo "di petto" il lago, altri si sono acclimatati più lentamente. Era la 16° edizione del cimento che qui si tiene nel giorno dell'Epifania, organizzato dalla Pro Loco. Appuntamento come sempre a mezzogiorno nella spiaggia della darsena Baj, di fronte alla chiesa di Santa Croce. Lo scorso anno il brutto tempo aveva un pò penalizzato l'evento che quest'anno invece ha visto il ritorno di diversi appassionati. Un'allegra cornice di pubblico ha sostenuto i nuotatori e scattato foto di questo primo bagno dell'anno.

Tra i cimentisti diversi giovanissimi, 12 anni per il più piccolo, Erik Venieri di Arizzano, il più grandicello è un habitué di questo tuffo fuori stagione, si tratta del ghiffese Roberto Troubetzkoy, classe 1946. C'erano anche i "nuotatori del tempo avverso" con il presidente Roberto Giuria. E se guardate con un po' d'invidia i nostri cimentisti ed anche voi avete voglia di provare il "brivido", prendete carta e penna e segnatevi i prossimi cimenti in zona: il 2 febbraio a Cannobio, il 3 febbraio a Mergozzo, il 10 ad Arona.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa