logo1

Individuato l'autore del rogo: omegnese di una certa età

Carabinieri e polizia locale hanno individuato l'autore del rogo che ha distrutto la zattera di Omegna, con danni stimati in circa 100mila euro. E' un omegnese di una certa età

incendio

 

Non un ragazzino, come la Santa Inquisizione dei Social aveva già stabilito. L'autore della bravata che ha dato il là all'incendio che nella notte di San Silvestro ha quasi completamente distrutto la zattera nel golfo di Omegna, con danni stimati in circa 100mila euro,  è un omegnese di una certa età, M.C. le sue iniziali. E' già stato interrogato e denunciato per danneggiamento ed incendio. Hanno fatto dunque centro i carabinieri di Omegna e gli uomini della polizia locale, che hanno collaborato nelle indagini, scattate subito.  Visione delle immagini delle telecamere che dal municipio puntano proprio sulla zattera e audizione di diversi testimoni oculari: così le forze dell'ordine hanno risolto il caso in tempi record, dimostrando una volta di più che quando si lavora di squadra si riescono ad ottenere risultati concreti ed immediati, specie se c'è collaborazione e non omertà da parte della cittadinanza come è avvenuto nel caso specifico.  Nell'interrogatorio, l'omegnese ha ammesso di essere salito sulla zattera, incurante del divieto, e di aver acceso due mega torte pirotecniche, oltre ad aver sparato altri petardi. Si è giustificato sostenendo di aver verificato che poi fosse tutto a posto, ma le immagini lo inchiodano, nel senso che nessuno è successivamente sulla zattera e soprattutto è chiarissimo che la causa del rogo è da imputare proprio alle torte. "Il mio personale e sentito ringraziamento, a nome di tutta la città- le parole del sindaco Paolo Marchioni- ai carabinieri ed agli uomini del comando di polizia locale che con impegno, sinergia ed indagini serrate sono riusciti in un giorno a risalire all’identità del colpevole del rogo. Un grazie anche ai volontari dei vigili del fuoco, che come sempre sono stati encomiabili nell'operazione di spegnimento dell'incendio"

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa