logo1

Il Chieri batte lo Stresa 1 a 0

 calcio generica 01
Si è giocato oggi l'anticipo di serie D vinto dai padroni di casa grazie a una rete di Gasparri
 
 
 
 
 
Lo stadio Cesin Bosia di Asti ospita l’anticipo della terza giornata di serie D. Lo Stresa è ospite del Chieri costretto alla trasferta per il protrarsi dei lavori presso il campo di casa.  Campo che conosce bene Galeazzi, che era stato al Colline Alfieri come tecnico.
Mister Manzo schiera i suoi con un 4-3-3 . Benini difende i pali, Serbouti, Benedetto, Pautassi e Oyewale formano la linea difensiva. A centrocampo D’Iglio, Di Lernia, Bani alle spalle di Merkaj, Gaeta e Gasparri. Risponde Galeazzi con l’ormai consolidato 5-3-2. Boari tra i pali, Tuveri, Diaw, Bratto, Agnesina, Gallo nel modulo difensivo. A centrocampo capitan Frascoia è supportato a destra da Vanzan e sulla sinistra da Gilio. In avanti Bernabino e poco più in là Armato.
La partita inizia subito a ritmo scoppiettante. Al 9’  Gasparri serve Gaeta che però in mezzo all’area non riesce ad incornare. All’11’ Merkaj va al tiro, la palla sbatte sul braccio di Bratto ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Al 13’ ancora Gasparri in avanti e con il suo tiro costringe Boari a compiere un vero e proprio miracolo nel tentativo di deviare la sfera in corner. L’estremo difensore dei Blues rimane poi dolente in mezzo all’area piccola in attesa dell’ingresso del massaggiatore.  Dalla bandierina batte D’Iglio che scodella per l’accorrente merla, ma i lsuo colpo di testa finisce fuori. Al 30’ Agnesina serve Bernabino che in piena area trova il tempo per girarsi e tirare, ma Benini non fatica a trattenere la sfera.. Al 32’ D’Iglio prova la conclusione, ma Bratto è bravo ad intercettare e ad allontanare in corner la sfera. Al 38’ ancora D’Iglio che confeziona un cross che costringe Boari ad uscire coi pugni. Il portiere subisce fallo e il gioco riparte con una rimessa dal fondo. Nel finale Diaw rimane a terra e deve abbandonare il campo in barella.
Nella ripresa cambio obbligato per lo Stresa con Dervishi che subentra a Diaw mentre nelle fila del Chieri Cirio prende il posto di Oyewale. Frascoia viene arretrato al centro della difesa e al suo posto si posiziona Bernabino. Nel frattempo dagli spogliatoi arriva la notizia che Diaw dovrà raggiungere il pronto soccorso. Tornando al campo al 10’ Agnesina commette fallo su Merkaj al limite dell’area. Ammonizione per Agnesina e calcio di punizione di D’Iglio che sbatte sul palo dopo il tocco di Boari e sulla ribattuta si avventa Gasparri che da vero cecchino non sbaglia il colpo. 1-0 Lo Stresa effettua un doppio cambio. Frascoia lascia dolorante il posto a Scienza e Bernabino viene sostituito da Brugnera. Al 23’ Benini in uscita commette fallo da rigore su Brugnera. Dal dischetto va Armato, ma Benini si supera e para. Al 33’ Scienza batte un calcio di punizione che però non trova successo tra i compagni in area. Ancora Scienza al 38’ con una grande occasione: si libera degli avversari e vedendo Benini fuori dai pali confeziona un pallonetto delizioso che solo l’altrettanto meraviglioso intervento di Serbouti, provvidenziale, riesce a scansare dalla linea di porta. Al 44’ Tuveri si accascia a terra dopo un contrasto con Gasparri. Entrano i massaggiatori mentre l’arbitro indica i minuti di recupero. Si giocherà ancora per 4 minuti
CHIERI: Benini, Serbouti, Oyewale(1’st Cirio), Di Lernia, Pautassi, Benedetto, D’Iglio, Bani(35’st Della Valle), Gaeta(25’st Lazzaro), Merkaj(31’st Campagna), Gasparri. A disp.: Bertoglio, Moretti, Ciappellano,  Gerbino, Campagna, De Mitri. All. Manzo
STRESA:  Boari, Diaw(1’st Dervishi),  Gallo(26’st Berti), Frascoia(18’st Scienza), Bratto, Agnesina, Tuveri, Gilio, Armato, Bernabino(18’st Brugnera), Vanzan(26’st Scibetta). A disp.: Barantani, Rosato, Telesca, Eliseo. All.: Galeazzi
DIRETTORE DI GARA: Alfredo Iannello (Messina)
ASSISTENTI: Alessandro Cassani e Salvatore Nicosia (Saronno)
RETI: 11’st  Gasparri
AMMONITI: Agnesina, Benini
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa