logo1

Dorme nell'androne di un palazzo e non permette ai residenti di entrare in casa

Denunciato dai Carabinieri di Verbania un 29enne per oltraggio, resistenza a pubblico ufficiale, minacce e ubriachezza

 
 
carabinieri automobile
 
 
 
Dorme nell’androne di un palazzo e non permette ai residenti di entrare in casa, poi minaccia una donna: i Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Verbania sabato pomeriggio hanno denunciato un ventinovenne già noto alle forze dell’ordine, lombardo, G.A. le iniziali, per oltraggio, resistenza a pubblico ufficiale, minacce ed ubriachezza. E’ accaduto in via Roma a Intra. A chiedere aiuto ai militari una signora che ha raccontato di essere stata minacciata dal soggetto che, ubriaco, dormiva all’interno dell’androne di un palazzo in quella via. Non voleva andarsene e non permetteva a nessuno di entrare in casa. Sono arrivati i militari e inizialmente l’uomo si è allontanato, per poi tornare al bar di fianco all’ingresso del condominio. I Carabinieri gli hanno chiesto nuovamente di andarsene, dal momento che era ubriaco e per le minacce lanciate alla signora. Il ventinovenne ha resistito ai militari del Nor,  imprecando e insultandoli. 
 
Ieri, invece, i militari della Stazione di Verbania hanno denunciato un quarantasettenne della zona, R.A., già noto alle forze dell’ordine, per furto aggravato. Lo scorso 21 agosto l’uomo si era introdotto in una casa religiosa di suore sulla collina verbanese. Aveva forzato un armadietto nel quale la religiosa responsabile della struttura, di 76 anni, conservava cinquemila euro in contanti e un libretto degli assegni e aveva portato via tutto. I Carabinieri lo hanno però scoperto. 
 
 
di Maria Elisa Gualandris
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa