logo1

"Operazione Lago Pulito"

Dopo i recenti fatti di inquinamento del lago d'Orta controlli di Carabineiri Forestali e Arpa

lago

 

Due ditte operanti nel settore della rubinetteria di San Maurizio d’Opaglio sono state poste sotto sequestro dai carabinieri forestali che hanno operato controlli su otto aziende del centro industriale cusiano. L’operazione, partita il 26 luglio e denominata “Lago Pulito”, ha visto impegnati, oltre ai militari della forestale, anche da una pattuglia dei carabinieri della stazione di Alzo di Pella e da quattro tecnici dell’Arpa. Per due ditte è scattato il sequestro preventivo in conseguenza alle gravi violazioni penali riscontrate. Entrambi i sequestri sono stati convalidati dal Giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Novara. In un primo caso, un’azienda risultava priva di autorizzazione ambientale. La gestione dei rifiuti e delle immissioni in atmosfera era esercitata in maniera non autorizzata. Inoltre, mancavano i registri dei rifiuti e la documentazione di tracciabilità. Non era, così, possibile ricostruire e tracciare compiutamente il ciclo di smaltimento di rifiuti degli ultimi tre anni di attività della ditta. In un secondo caso il sequestro è scattato per l’accertamento di gravi violazioni di smaltimento illecito di rifiuti da attività di pulitura metalli. All’interno dell’azienda sono state riscontrate forme rilevanti di dispersione di inquinanti in ambiente. È anche stato contestato il reato di scarico abusivo, essendo stata rilevata la presenza di scarichi produttivi non autorizzati. Ulteriori accertamenti verranno svolti dai militari e dall’Arpa per quantificare l’inquinamento prodotto.

 

L’azione di controllo è stata sviluppata in conseguenza ai ripetuti scarichi illeciti accertati negli ultimi mesi nel Lago d’Orta, proprio nell’area costiera di San Maurizio d’Opaglio. Tale intervento è stato predisposto proprio allo scopo di prevenire forme di gestione illegale dei rifiuti che finiscono per compromettere l’integrità dell’ambiente. La zona dei laghi è un’area di alto valore ambientale, per questo assicurano carabinieri forestali e Arpa, l’azione di monitoraggio e controllo verrà mantenuta costante e continua.

 

Franco Filipetto

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa