logo1

Poste, sindaci comuni montani reclamano più servizi

Ezio Barbetta, Madonna del Sasso : " I tagli sono già stati fatti. Ora bisogna potenziare i servizi "

logo postejpg

 

I sindaci dei comuni montani impugnano carta e penna e scrivono alle Poste Italiane. Richiesti nuovi servizi nelle aree interne e montane nei prossimi anni. Non basta, infatti, la promessa dell’azzeramento dei tagli e delle chiusure fino al 2022, promesso da Poste negli scorsi mesi. Alcuni primi cittadini chiedono di più, volendo più servizi là dove i tagli sono stati fatti nell’ultimo decennio. Le richieste sono state inviate al presidente Anna Maria Farina e all'amministratore delegato Matteo Del Fante. Tra i primi comuni che hanno scritto a Poste da segnalare Madonna del Sasso. “Poste è tenuta a rafforzare le opportunità nei comuni dove i tagli sono già stati fatti – sottolinea il sindaco Ezio Barbetta –. I servizi sono da potenziare e non bisogna sempre e soltanto guardare il lato economico. Troppo spesso si fanno ragionamenti legati ai soli utili di bilancio. Per me, bisogna tenere in considerazione maggiormente il benessere della vita”. Ma quali sono nel concreto le richieste di Barbetta e di molti altri sindaci dei comuni montani piemontesi? La lettera impegna Poste Italiane, per esempio, ad installare un Postamat in ogni comune dove l’ufficio postale è aperto a giorni alterni. Inoltre, si richiedono “operatori polivalenti” per ciascun ufficio dei comuni alpini e appenninici, così da migliorare l’erogazione dei servizi di sportello e di distribuzione. E ancora si propongono possibili collaborazioni con pro loco, associazioni e amministrazioni locali per portare negli uffici postali servizi nuovi, turistici e promozionali del territorio. Ad appoggiare e sostenere l’iniziativa dei sindaci l’Uncem Piemonte, presieduto da Lido Riba. “Speriamo di ricevere le attese risposte a breve – conclude Barbetta –. Dobbiamo creare le condizioni per far sì che non si verifichino altri tagli netti dopo il 2022”.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa