logo1

Per risarcire la vittima di una truffa usa assegno scoperto e l'avvocato rimette il mandato

 tribunale verbania

L'avv. Gabriele Pipicelli ha rimesso il mandato di difesa del verbanese Marco Folli

 

Per risarcire la vittima di una truffa usa un assegno scoperto e l’avvocato rimette il mandato. L’avvocato Gabriele Pipicelli ha rimesso il mandato di difesa del dj cannobiese Marco Folli. “Ho dismesso il mandato - spiega l’avvocato Pipicelli - perché dopo essere riuscito a far stipulare un accordo scritto con cui la persona offesa, cui veniva consegnato assegno dal Folli, si impegnava a rimettere la querela ad avvenuto incasso dell’assegno, la persona offesa non riusciva ad incassare l’assegno perché scoperto e rimasto a tutt’oggi impagato". A seguito della dismissione del mandato è stato nominato un difensore d’ufficio all’imputato e la persona offesa si è costituta parte civile con l’avvocato Marco Marchioni. Folli è accusato di essersi fatto pagare da una ditta svizzera l’acconto e il saldo, per un totale di 1722 euro, per la fornitura di un’apparecchiatura da discoteca che in realtà era di proprietà di un’altra persona.

 

di Maria Elisa Gualandris

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa