logo1

Polizia locale: convenzione tra Villadossola, Druogno e Masera

E' stato annunciato nel corso dell'ultimo consiglio comunale di Villa, polemica la minoranza
 
 
villadossola municipio1
 
 
Fallito l’esperimento della Polizia dell’Unione montana, i Comuni si riposizionano con le convenzioni per garantire un servizio nei loro territori. I primi nell’Unione Valle Ossola erano stati Premosello, Ornavasso e Vogogna che hanno dato vita ad una polizia intercomunale che opera sull’intera bassa Ossola. Ora è la volta di Masera, Druogno e Villadossola che, pur non avendo territorio confinanti, hanno siglato una convenzione  che dà il via ad un servizio che prevede lo scambio di personale e la ripartizione dei proventi. Lo ha annunciato l’amministrazione comunale di Villadossola nell’ultimo consiglio comunale.  Una novità che ha visto la minoranza polemizzare sulla scelta. ‘’Nel servizio di polizia dell’Unione si entra e si esce a piacimento – ha detto il consigliere Bruno Toscani - . Peccato che i risultati siano gli stessi: a Villadossola  i vigili non si vedono mai. E la città è diventata un Far West’’. Nessuna replica dalla maggioranza alla accuse ma intanto dunque Villa farà unione con Masera e Druogno per i vigili.
A proposito di polizia locale va detto che la vicenda degli autovelox si arricchisce di una sentenza che sfiora di riflesso anche l’Ossola, dove sono in funzione le apparecchiature. La Corte dei Conti ha condannato per danno erariale il comandante della Polizia locale di Matera contestandogli di non aver dato seguito alle numerose istanze di autotutela degli automobilisti. Il danno erariale è stato quantificato nelle somme inutilmente sostenute per la notifica di numerosi verbali di infrazione al codice della strada, nonché per le spese legali conseguenti alla soccombenza nei relativi giudizi di annullamento dei verbali stessi. 
Per la Procura, l’installazione di tale apparecchiatura sarebbe stata effettuata contra legem, in quanto sarebbe stato possibile operare solo con sistemi di rilevazione della velocità che consentivano la contestazione immediata, e non come era avvenuto mediante un’apparecchiatura autovelox fissa. 
 
di Renato Balducci
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa