logo1

Esce di prigione e torna sotto casa della compagna

Ha violato il divieto di avvicinamento l'uomo arrestato domenica sera a Verbania per maltrattamenti nei confronti della compagna. Sul posto i Carabinieri

carabinieri auto notte

 

Appena è uscito di prigione, noncurante dei provvedimenti restrittivi, è tornato al bar sotto casa della vittima. E’ il seguito della notizia dell’arresto di un uomo per maltrattamenti in famiglia avvenuto domenica notte a Verbania. In molti ci hanno riferito dell’arrivo dei Carabinieri in un bar di Intra e hanno visto i militari misurare la distanza tra il luogo in cui si trovava il soggetto e la casa della vittima. Era una distanza decisamente inferiore ai cento metri imposti dal divieto di avvicinamento. I militari hanno chiesto un aggravamento della misura cautelare, ma nel frattempo sembra che l’uomo, che stava in albergo perché non è della zona, se ne sia andato per tornare nella sua regione d’origine. Era stato arrestato domenica notte dopo aver aggredito la compagna con un mattarello, ferendola al braccio con il quale la donna si stava proteggendo la testa. Si era scagliato anche contro la figlia minorenne della vittima che era fortunatamente riuscita a sfuggire. I Carabinieri, dal momento che l’uomo era già stato denunciato dalla compagna, lo hanno portato in carcere. Il giudice lo aveva poi rimesso in libertà con divieto di dimora sotto il tetto coniugale e di avvicinarsi alla donna e alla ragazzina. Lui ha ignorato tale divieto ed è andato nuovamente a bere al bar, forse pensando poi di tornare a casa e dare vita a un’altra scenata. La donna terrorizzata aveva subito chiamato il 112. Ora si spera che l’incubo sia finito.

Maria Elisa Gualandris

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa