logo1

Accesso al credito : accordo Unione Industriale Bpm

L'intesa mira a facilitare le imprese locali, compite dalla crisi economica in atto

Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola ha recentemente siglato un accordo con Banco BPM per facilitare le aziende nell’accesso al credito assistito dalle garanzie previste dalle recenti misure emanate dal Governo per fronteggiare la crisi conseguente alla pandemia, in particolare i D.L. “Cura Italia” e “Liquidità”. In questo momento di grande difficoltà UIVCO ha dedicato e sta ancora dedicando il massimo impegno per garantire alle sue aziende assistenza e servizi dedicati all’emergenza coronavirus. Tra le attività di sostegno alle imprese, significativa è stata l’azione di UIVCO nel porsi come interlocutrice tra il sistema bancario e le sue aziende. In questo senso, l’accordo siglato con banco Bpm rappresenta un valore aggiunto a favore delle realtà che ad oggi si trovano in una situazione di difficoltà.
UIVCO, infatti, potrà così supportare le imprese nella presentazione delle domande e nell’attivazione delle istanze, facilitando l'individuazione dei fabbisogni e la predisposizione della documentazione necessaria, mentre la banca farà di tutto per snellire tempi di istruttoria, di delibera e di erogazione dei finanziamenti. In casi di particolare urgenza, e in presenza dei requisiti per ottenerle, sarà anche possibile accedere a forme particolari di “prefinanziamento” o di finanziamento “ponte”.
<< L’accordo tra UIVCO e Banco BPM prevede la costituzione, all’interno di UIVCO, di un team professionale per supportare le aziende nell’interpretazione dei provvedimenti governativi, mettere a disposizione strumenti informatici per il calcolo dei fabbisogni al fine di agevolare l’istruttoria, accompagnare le imprese nella presentazione delle domande e collaborare con la banca per la soluzione di eventuali criticità – ha spiegato Michele Setaro, Presidente di UIVCO - per parte sua Banco Bpm si impegna a facilitare la tempestività dei tempi di istruttoria, delibera ed erogazione dei finanziamenti e a valutare forme di prefinanziamento o di finanziamento ponte per quelle situazioni di urgenza non compatibili con le tempistiche di legge, applicando condizioni economiche di particolare riguardo per le operazioni perfezionate nell’ambito dell’accordo. In questo accordo è stato fondamentale il lavoro del Dott. Massimo Benassi, responsabile dell’area Borgomanero- Verbania-Borgosesia, che ringrazio per la professionalità dimostrata>>.

<<Si tratta di un accordo molto importante per il nostro territorio - aggiunge Massimo Marenghi, responsabile della Direzione territoriale Novara, Alessandria e Nord-Ovest di Banco BPM – un territorio che ha bisogno di fiducia e di azioni concrete per ripartire dopo che questa emergenza sanitaria l’ha duramente colpito in primo luogo negli affetti, ma poi anche nell’economia. Oltre a ringraziare tutti gli operatori sanitari delle nostre città e province, che si sono spesi con tutte le loro forze e capacità per cercare di salvare più Vite possibile, è doveroso da parte nostra dare un aiuto tangibile, negli ambiti di nostra competenza, a tutte le famiglie e le aziende che in questo momento si trovano in grande difficoltà. Ed è per questo che abbiamo proposto, con grande senso di responsabilità, a Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola questo accordo per fornire, come principale Istituto di credito del territorio, gli strumenti necessari per dare seguito a questo intento e ritengo che con tale iniziativa si sia fatto un passo davvero importante in questa direzione>>.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa