logo1

Frontalieri: recepiti dal Parlamento gli emendamenti su disoccupazione, congedo parentale e indennità di malattia

Le organizzazione sindacali esprimono soddisfazione

Comunicato stamoa - Cgil Cisl Uil esprimono soddisfazione per il recepimento da parte del Parlamento degli emendamenti relativi all'estensione dell'indennità di malattia, dell'indennità di disoccupazione e del congedo parentale ai lavoratori frontalieri italiani negli otto paesi confinanti e limitrofi che non hanno sufficienti o adeguati strumenti di sostegno. I tre emendamenti che di seguito riportiamo, sono stati inseriti in un ordine del giorno a firma Alfieri (Pd), che impegna il governo a rendere esigibile la norma e le relative coperture per il successivo decreto di aprile.
Sono previsti, quindi, una indennità per i periodi di assenza per malattia (per quarantena equiparata all'assenza per malattia) qualora la stessa non fosse già prevista dalla legge o dai contratti di lavoro individuali o collettivi applicati dal Paese estero, in misura non superiore a quanto previsto per analoghi trattamenti applicati ai lavoratori che prestano la propria attività in Italia; la garanzia  degli ammortizzatori sociali Naspi  e  Cassa integrazione in  deroga per l’intero periodo dell’emergenza e l’estensione dell’uso del congedo parentale già previsto dal DPCM per i lavoratori in Italia.
"Esprimiamo  apprezzamento  per  l’accoglimento  degli emendamenti - dicono i coordinatori lavoratori frontalieri di Cgil Cisl Uil, Giuseppe Augurusa, Luca Caretti, Pancrazio Raimondo - che  prevede misure di sostegno per gli italiani all’estero, nell’ambito dell’emergenza Covid 19, utili anche a nostro giudizio per intervenire in quelle situazioni di lavoratori transfrontalieri per periodi prolungati che hanno visto una forte contrazione della propria attività, quando non addirittura l’interruzione della stessa".
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa