logo1

Hanno disertato la Rappresentanza: le ragioni di Pizzi, Preioni, Albertella e Marchioni

 vconotizie 00

"Siamo sempre più preoccupati - scrivono - ma pronti a difendere il diritto alla salute dei nostri cittadini ed i nostri ospedali"

 
 
 
Comunicato stampa - La  Regione Piemonte che non ha mantenuto gli impegni assunti con la firma nel dicembre 2015 del protocollo di Intesa, che ha attivato una  procedura senza rispettare un solo passaggio del protocollo ottenuto tre anni fa con un atteggiamento che sapeva già di pressione politica, la stessa pressione che abbiamo sentito nel luglio scorso , quando l’assessore Saitta cercò , con un maldestro tentativo peraltro mal riuscito, di scaricare su altri le proprie responsabilità e ritardi, oggi , si presenta alla Conferenza dei Sindaci per comunicare genericamente  sull’ordine del giorno  “Aggiornamento - Nuovo Ospedale Unico di Ornavasso ”  e ad inaugurare, quella che hanno definito  la “Casa della Salute” di Verbania .  Non confondiamo due ambulatori per la gestione delle cronicità aperti al pubblico solo nel pomeriggio da lunedì a venerdì,  con la “Casa della Salute” che  per noi è ben altro, una struttura organizzata aperta 7 giorni su 7 h 24.  Ma ci torneremo nelle prossime settimane ad approfondire la tematica.
Nel frattempo stiamo ancora aspettando dal Direttore Generale di ASL VCO parte della documentazione richiesta nel maggio scorso, sollecitata a settembre e successivamente ad ottobre,  relativamente alla spesa sanitaria regionale 2014-18 suddivisa per ASL e per singoli plessi ospedalieri e tagli ad essa applicati, al progetto del sistema delle emergenze, e in merito alla medicina territoriale, al di là della copia delle slide pubblicate sul sito dell’ASL trasmesseci a luglio dal direttore, il progetto sperimentale per il VCO annunciato dal Presidente della Regione a Villadossola nel 2014; ad oggi nulla è pervenuto. 
 
Abbiamo chiesto altri atti ed informazioni ed il direttore ci ha invitato a rivolgerci a SCR , alla quale l’ASL VCO ha affidato in convenzione i compiti di stazione unica appaltante ; lo abbiamo fatto e continueremo a farlo nella consapevolezza che, ricevere dati ed informazioni utili allo svolgimento dei nostri compiti istituzionali,  è un nostro diritto .  
 
Abbiamo quindi ritenuto di non partecipare ad un tour elettorale del Vice Presidente della Regione Piemonte e dell’Assessore alla Sanità e di dedicare il nostro tempo ad approfondire la documentazione ricevuta da SCR solo il 12 dicembre scorso, con cui la stessa società ci  ha confermato che le prossime fasi previste per giungere alla sottoscrizione del contratto di concessione sono quelle da noi elencate nella richiesta a loro  inoltrata il 07.11.18 e qui di seguito riportate:
1. approfondimento e comunicazione , ai sensi della procedura prevista dal comma 15 dell’art. 183 del D. Lgs. 50/16 e s.m.i. , delle modifiche da apportare alla proposta, ritenuta da SCR e ASL VCO, fattibile e preferibile sotto ogni profilo analizzato;
2. predisposizione delle integrazioni, modifiche ed aggiornamento della proposta da parte del RTI CMB, comprensiva di tutta la documentazione progettuale integrativa richiesta e consegna della proposta integrata ;
3. attivazione da parte della Stazione Appaltante della Conferenza dei Servizi comprensiva delle procedure VAS, VIA,  Variante urbanistica,  Esproprio ed acquisizione delle aree ed espletamento delle attività della Conferenza dei servizi ;
4. verifica del progetto ritenuto fattibile e preferibile mediante organismo di controllo accreditato a valle della Conferenza dei Servizi;
5. procedura per effettuazione , ai sensi delle  leggi vigenti ,della gara per individuare il concessionario;
6. realizzazione della viabilità secondaria di accesso all’Ospedale Unico ;
7. sottoscrizione della concessione.
E alla nostra richiesta di ricevere il crono programma SCR ci ha comunicato che sta procedendo con alcuni approfondimenti congiuntamente all’ASL VCO e alla Regione, e non appena pronto, sarà loro cura trasmettercelo .  
FINO A QUANDO LE NOSTRE COMUNITA’ SARANNO DISPONIBILI  AD ASPETTARE  ? 
L’Assessore Saitta, a fine luglio, dichiarava agli organi di informazione locali  “ Proprio nei giorni scorsi ho ricevuto dal Ministero della Salute la richiesta di elaborare e comunicare al più presto un crono programma dettagliato dell’apertura della nuova struttura ospedaliera”  e poi   “occorre evitare strumentalizzazioni politiche sul nuovo ospedale: dobbiamo procedere velocemente con tutti i passaggi necessari alla realizzazione dell’opera, in modo da ottenere la deroga e poter mantenere nell’immediato l’attività dei due punti nascita” . 
Oggi con stupore e forte preoccupazione, a distanza di 5 mesi da quelle sue dichiarazioni, apprendiamo da SCR, a cui ASL VCO ha conferito con convenzione le funzione di Stazione Unica Appaltante, che il crono programma non è ancora completato . 
Ricordiamo anche, a margine del convegno per i 60 anni di Auxologico, le rassicuranti dichiarazioni rilasciate sempre dall’assessore a VCOAzzurraTV il 13.11 u.s. “ Entro un mese conosceremo il soggetto che  realizzerà il nuovo ospedale unico del VCO ”.   Assessore ha citato il mese , ma non l’anno ! 
VISTO  GLI ANNI DI  RITARDI ACCUMULATI  DALLA REGIONE  E L’INDETERMINATEZZA  DEI  TEMPI  CHE CONTINUANO AD  ALLUNGARSI , SIAMO SEMPRE PIU’ PREOCCUPATI  E,  OGGI  PIU’ CHE MAI, SIAMO PRONTI,  STATE CERTI , A DIFENDERE  IL DIRITTO ALLA   SALUTE  DEI NOSTRI CITTADINI   ED   I  NOSTRI  OSPEDALI   .
         
           Lucio PIZZI                    Paolo MARCHIONI               Giandomenico ALBERTELLA             Alberto PREIONI
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa