logo1

La lista Premosello un ponte verso Domani attacca l'amministrazione comunale sulla vicenda parco giochi

 

premosello giochi

"Maggioranza dissennata, popolata da incompetenti demagoghi, giovatori d'azzardo. Paghino loro il prezzo delle loro follie."

 

Nel primo pomeriggio abbiamo appreso, da fonti vicinissime all’Amministrazione Comunale, che, purtroppo, nella mattinata di oggi è arrivata la notizia dell’ennesima débâcle giudiziaria: sulla vicenda “parco giochi” la Corte di Appello di Torino ha confermato alla lettera quanto contenuto nella sentenza di primo grado, condannando il Comune al pagamento in favore della parte vittoriosa di circa 10.000 euro.

Per parte nostra non siamo affatto sorpresi dell’esito del giudizio, considerato che da oltre due anni andavamo dicendo che i contribuenti rischiavano seriamente di dover, al tempo stesso, veder rimosso il parco giochi e dover pagare un conto salatissimo in termini di spese legali e giudiziarie. Tutto ciò è puntualmente avvenuto.

Ad oggi nostre stime prudenziali ci portano a dire che il salasso per i cittadini, tra primo e secondo grado, si aggira intorno ai 60.000 euro. Da una prima rapida scorsa alle motivazioni della sentenza si evince una volta di più il vero e proprio suicidio compiuto da una maggioranza dissennata, popolata da incompetenti demagoghi, giocatori d’azzardo che per conservare il consenso elettorale sono disposti a giocare non i loro, ma i soldi degli altri.

Nelle prossimi giorni e nelle prossime settimane illustreremo in dettaglio i contenuti della sentenza e le proporzioni numeriche della sconfitta, ma chiediamo fin d’ora che siano gli esponenti della maggioranza a pagare il prezzo finale delle loro follie.



Massimo Macchi
Piera Magistris
Elio Fovanna

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa