logo1

Ci sarebbero anche quattro indagati nell’inchiesta che ha portato al sequestro probatorio del Pala Eolo di Castelletto

Sui dettagli dell’inchiesta però trapela molto poco, quello che è certo che sugli accessi del palazzetto dello sport di via del Lago sono comparsi i sigilli apposti, qualche giorno fa, dai carabinieri

 

Ci sarebbero anche quattro indagati nell’inchiesta che ha portato al sequestro probatorio del Pala
Eolo di Castelletto. Sui dettagli dell’inchiesta però trapela molto poco, quello che è certo che sugli
accessi del palazzetto dello sport di via del Lago sono comparsi i sigilli apposti, qualche giorno fa,
dai carabinieri. Gli iscritti sul registro degli indagati potrebbero essere legati alla costruzione,
progettazione e direzione dei lavori.
Il provvedimento, ordinato dalla magistratura, era stato messo
in atto dai militari forestali di Novara e Oleggio e dai colleghi della compagnia di Arona,
sembrerebbe in via precauzionale per problemi strutturali.
Il sequestro si inserisce nel contesto di
un’indagine per accertare responsabilità, da ricercarsi nel periodo dell’edificazione. L’impianto è
stato inaugurato nel novembre 2005 e fin dall’inizio erano stati segnalati problemi di fessure e crepe
alle strutture portanti e cedimenti nella pavimentazione. Il Pala Eolo era già stato chiuso e non più
utilizzato con ordinanza del sindaco Massimo Stilo l’8 novembre del 2019. Allora sull’avviso
apposto all’ingresso appariva la scritta “chiusura temporanea a causa di quadri fessurativi
interessanti le strutture portanti prefabbricate e i pannelli di tamponamento perimetrali
dell’edificio”. Stilo ha preso atto del sequestro disposto dalla magistratura e dice:<Sono fiducioso
nella giustizia, da parte nostra non ci sono responsabilità>. Inaugurato quindici anni fa, prima con il
nome di PalAmico poi con l’attuale Pala Eolo, l’impianto era stato al centro di eventi sportivi di
rilievo, in buona parte riferiti al basket. Puntualizza il Sindaco:<Subito dopo la chiusura abbiamo
dato mandato ad una società specializzata per una verifica strutturale. Ora consegneremo tutti i
risultati emersi dalle perizie ai carabinieri>. Verrebbe da ipotizzare un’analogia con la chiusura
degli edifici scolastici. <Nessun collegamento tra le scuole e il palazzetto dello sport - conclude
Stilo -. Anche perché nei plessi non si è verificato alcun inconveniente>.
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa