logo1

Regione: 200mila euro per la valorizzazione della cultura immateriale

torino palazzolascaris

È stata pubblicato il primo bando regionale per il sostegno ad attività, studi e progetti dedicati alla valorizzazione della cultura immateriale e dei saperi tradizionali. Grazie a una nuova linea di finanziamento sulla legge regionale per la promozione delle attività e dei beni culturali, nel 2017 saranno sostenuti per 200mila euro quegli enti ed associazioni no profit che lavorino al recupero di tradizioni e competenze legati all’artigianato e a mestieri e saperi che rischiano di scomparire.

“Il nostro obiettivo è quello di valorizzare e salvaguardare un importante patrimonio di riti, tradizioni, usi e costumi tradizionali – dichiara Antonella Parigi, assessora alla cultura e al turismo della Regione Piemonte – stimolando lo sviluppo di iniziative che dialoghino anche con altri settori, da quello produttivo a quello della formazione, per rendere possibile un rilancio di un settore fondamentale della nostra cultura”

Il bando è rivolto quindi a progetti, iniziative e istituti culturali, compresi i musei, che si occupino di conservare e rivitalizzare saperi e conoscenze tradizionali, con un’attenzione particolare allo scambio intergenerazionale e interculturale. Gli ambiti interessati, nello specifico, possono essere riassunti secondo tre tematiche principali:

- saperi e luoghi della cultura alimentare, con riferimento a riti, usi e costumi, nonché a competenze tecniche e artigianali legate all’agricoltura e al paesaggio

- saperi legati alla storia e alla cultura del lavoro, con riferimento quindi alle attività produttive e al commercio tradizionale

- riti e consuetudini sociali, ossia riti religiosi e laici, nonché pratiche sociali tradizionali che testimoniano la storia e la cultura dei luoghi

Il testo e tutti i documenti per partecipare al bando sono disponibili nella sezione bandi e finanziamenti del sito della Regione Piemonte all’indirizzo: www.regione.piemonte.it/bandipiemonte .

La scadenza per la presentazione delle domande di finanziamento è fissata per il 2 ottobre 2017.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa