logo1

Presentato il ''Cuneo Montagna Festival''

cuneo montagnafestival

È la follia il tema dell'edizione 2016 il Cuneo Montagna Festival, che dal 24 al 30 novembre porterà i territori montani a Cuneo con oltre trenta eventi tra cultura, cinema, musica, economia, politica, impegno sui territori per ridare loro vitalità e coesione.

Il Festival è stato presentato in Comune a Cuneo nel pomeriggio di ieri, 16 novembre, dall'assessore comunale alle Manifestazioni Paola Olivero assieme a Lido Riba, presidente Uncem, coorganizzatore assieme alla Provincia di Cuneo. Fondamentale il supporto di Fondazione CRC, Regione Piemonte, Fondazione CRT, Ubi BreBanca, Camera di Commercio, Atl Cuneese. 

"Siamo orgogliosi di poter lanciare, in un periodo nuovo rispetto agli anni scorsi, il Cuneo Montagna Festival 2016 - ha detto l'assessore Olivero - L'abbiamo costruito guardando a un pubblico vasto, variegato, con interessi diversi ma che abbia al centro la passione per le nostre montagne. Ci crediamo fortemente. Mai come oggi l'attenzione alle aree interne deve essere forte. La nostra città, anche grazie a questo Festival, diventa un modello per il Paese. Sa fare rete e genera coesione tra città e montagna". Cuneo, "non può prescindere dalle sue valli", ha ribadito Riba che ha poi aggiunto: "Lavoriamo per creare un sistema dove la città è fortemente collegata con le Unioni montane e con tutti i Comuni. Una rete fondamentale che rende migliore la città e più ricche le valli".

Cuneo Montagna Festival 2016 parte giovedì 24 novembre con l'inaugurazione in municipio alle 17, alla quale sarà presente il grande alpinista Simone Moro, che alle 21 al PalaBreBanca racconterà i suoi Ottomila d'inverno. Poi l'alleanza tra città e montagna fondamentale per i giovani grazie al Progetto Movimenti della Fondazione CRC, il convegno di sabato mattina sui nuovi modelli di servizi alla collettività, le Pro Loco delle vallate e le loro eccellenze in mostra domenica 27, il Maciste Alpino risonorizzato, l'incontro di lunedì 28 sul ciclo dell'acqua per le scuole, la necessità di formazione in e per la montagna con le Università piemontesi in dialogo, le Terre Alte che accolgono migranti e generano coesione, il concerto martedì 29 del CoroMoro (tutti migranti africani che cantano in piemontese!), il convegno su Occitano e lingue madri mercoledì, il punto sul PSR e la presentazione della stagione sciistica 2016-2017.

Domenica pomeriggio, la premiazione del concorso Mac 3 - promosso da Piemonte Movie e Film Commission Torino Piemonte - che ha raccolto trenta video di durata inferiore ai 3 minuti per raccontare Cuneo vista dalle sue Valli e le Valli viste da Cuneo. Una novità per fare marketing territoriale e sviluppo locale a partire da smartphone e piccolo schermo, oltre naturalmente a Vimeo e YouTube, vettori della fama di Johnny Creek, seguitissimo videoblogger che sarà a Cuneo domenica 27 novembre.

Tanto cinema. Da Fredo Valla a Carlo Alberto Pinelli, registi che porteranno a Cuneo i loro lavori, ma anche il Festival Nuovi Mondi di Valloriate "in trasferta" con Silvia Bongiovanni e Daniel Daquino. Ancora Paolo Ansaldi ed Emanuele Caruso per raccontare le loro avventure con le troupe cinematografiche sulle montagne cuneesi. 

Naturalmente, lo sport al Cuneo Montagna Festival, con i suoi grandi protagonisti. Simone Moro poi lo sci ripido di Garnero e Fiorito, gli ultratrail di Olmo e Gallo, le tre atlete Anna Torretta, Katia Tomatis, Katia Beltrando, il cicloalpinismo di Bobo Santi, lo "Snow Leopard" di Cala Cimenti. 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa