logo1

Case popolari via Romita, i residenti chiedono più attenzione

"Segnalato da voi" : il caso dei condomini di via Romita di proprietà di Atc

domo case pop

 

I residenti delle case popolari di via Romita a Domodossola chiedono più attenzione.

Lamentano l’abbandono da parte di Atc e al contempo chiedono a chi di competenza la soluzione della vecchia questione relativa al passaggio pedonale posto a ridosso del Cup dell’ospedale San Biagio. “ Il tratto in questione non è sicuro – dicono - . Parliamo di una piccola discesa che spesso causa cadute a chi si trova ad attraversarla. Soprattutto persone anziane “ . Va detto che il passaggio, per molte persone che si recano in ospedale è diventata una sorta di scorciatoia. “ Ma il tratto è pericoloso – sottolineano ancora i condomini - “.

“Altro problema da risolvere – spiegano da via Romita - è quello relativo al taglio delle piante”. Le case, situate a ridosso della vecchia Comunità Montana rischiano di essere invase dai rami dei decennali arbusti piantati per abbellire ed ombreggiare lo stabile. “ Le estremità dei rami sono prossime ad entrare nelle nostre case, invadono le finestre “ sottolineano i condomini che stanchi di essere inascoltati hanno deciso di prendere carta e penna.

“ Speriamo questa volta qualcuno ascolti nel nostre richieste. Abbiamo già avuto contatti con Atc ma ci dicono che mancano i soldi per intervenire “ spiegano.

Al quadro già descritto si aggiunge anche il problema relativo all’illuminazione del vialetto che porta verso l’ingresso delle abitazioni.

Lamentano inoltre la mancata sistemazione della roggia posta vicino ai parcheggi che in caso di pioggia abbondante causa allagamenti.

L’ultimo appello è rivolto all’Asl, proprietaria di una piccola porzione di terreno incolto, diventato nel tempo un appezzamento di terra destinato ad agricoltura e allevamento di animali da cortile.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa