logo1

Vogogna dice no alle manifestazioni fasciste

Il consiglio comunale di Vogogna richiamandosi alla tradizione partigiana dell’Ossola dice no alle manifestazioni fasciste in paese

vogogna municipio

 

La prima è stata l’amministrazione comunale  di Vogogna che l’ha deliberato in consiglio. E’ la prima presa di posizione ufficiale contro gli episodi promossi da organizzazioni neofasciste. Il consiglio vogognese ha deciso che non saranno ‘’ concessi spazi o suoli pubblici a chi non garantisce di rispettare i valori  della Costituzione, professando e praticando comportamenti fascisti, razzisti, omofobi, transfobici e sessisti’’.  ‘’Vogogna  –  si legge nella delibera -  appartiene alle Valli dell’Ossola, insignite della medaglia d’oro al valor militare per i sacrifici delle loro popolazioni e le attività antifasciste e partigiane, che culminarono con  la repubblica Partigiana dell’Ossola, con numerosi concittadini protagonisti di quella pagina di libertà’’.

 

Una posizione decisa  quella di Vogogna che al momento appare alquanto isolata nel mondo delle amministrazioni pubbliche. Ma a livello personale richiama l’attenzione su quanto accade l’ex consigliere comunale domese, Mario Militello, che critica soprattutto il silenzio del consiglio comunale di Domodossola riunitosi a fine novembre. Militello ricorda gli episodi avvenuti di recente in Italia:  i  saluti romani ai camerati sepolti nel Cimitero di Milano, le esposizioni di simboli del ventennio su una spiaggia veneta, gli attacchi a un sacerdote che ha portato alcuni migranti  in piscina, ai recenti fatti  a Roma-Ostia; all’uso dell’immagine di Anna Frank allo stadio, all’incursione di giovani  a Como.

Rimarcando  proprio il silenzio del consiglio comunale di Domodossola che si tiene nella sala storica che ricorda la Repubblica dell’Ossola, Militello dice: ‘’Un tempo, la pubblica denuncia per episodi di questo genere era buona e doverosa prassi anche nell’ambito locale e, a maggior ragione, nella massima assise rappresentativa di una Città decorata per i valori resistenziali, a dimostrazione di sensibilità e tutela democratica. E’ deludente e rattristante constatare il silenzio in proposito mantenuto anche nella propizia occasione fornita dalla recente riunione del Consiglio comunale domese’’.

Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa